CISTE PILONIDALE, CHI SA DARMI DEI CONSIGLI???

Buonasera dottori,
Da 3 mesi ho una piccola ciste pilonidale che non mi ha mai provocato grossi fastidi, se non che a volte un leggero fastidio che dura pochi secondi.

Premetto che vivo all'estero da poco e non parlo ancora bene la lingua, quindi dato che sono tornata in Italia per le vacanze ne ho approfittato per farmi vedere.

Il mio medico mi ha consigliato quindi una visita chirurgica con ecografia.

Sono andata poi da un chirurgo per la visita e di seguito riporto il referto.

La paziente giunge per riscontro di piccola tumefazione in sede glutea destra in prossimità del rafe medio, eseguita ecografia mirata che evidenza millimetrica cisti anecogena.
Mai flogosi importante.

In sede sacrococcigea 3 minuscoli tramiti fistolosi, non attualmente palpabile alcuna tumefazione rilevante.

Attualmente nessuna indicazione ad asportazione nè in tecnica open nè con EPSIT vista la paucisintomaticità.

Quindi secondo lui non è il caso di fare nulla data la dimensione.

Mi sono dimenticata però di chiedere delle cose al chirurgo e adesso non riesco a contattarlo in nessun modo.

Volevo chiedere se posso aiutare in qualche modo a far si che la ciste rimanga sempre così e non peggiori.

Vorrei evitare che si infetti e anche di fare l’intervento in futuro perché in primis ho molti problemi a prendere antibiotici perchè sono soggetta spesso a vaginiti batteriche date da una flora scarsa che nonostante molte cure fatte non si riesce a ristabilizzare e prendendo antibiotici mi assicurerei ancora un'infezione vaginale.

Seconda cosa, come dicevo io vivo all'estero e non conosco la lingua a tal punto da essere tranquilla a farmi operare li... non so nemmeno se li conoscono le tecniche mini-invasive dato che da quel che ho capito sono in pochi anche in Italia che la eseguono, e per impegni vari non posso assolutamente stare a riposo un mese intero per riprendermi dall'intervento.

Quindi volevo chiedere dei consigli per evitare il peggioramento della ciste.

Volevo chiedere se può essere utile stare seduta con un cuscino ortopedico, di quelli con il buco al centro o fatto a mezza luna per evitare di far toccare il coccige... anche se quando mi siedo la piccola ciste non viene schiacciata perchè si trova più in alto.

Poi volevo chiedere se può essere utile togliere tenere rasata la parte con un rasoio ed eventualmente fare luce pulsata.
Si può fare la luce pulsata sopra la ciste o si rischia di farla infiammare?

Ultima cosa, io se tocco all'inizio della riga del sedere (scusate il termine poco tecnico), quando sono in piedi mi sembra di sentire 2 micro palline dure che si muovono... credo di averle da tanti anni e anche a toccarle non mi fanno male... se sto sdraiata invece non si sentono proprio, infatti quando andai a fare l’ecografia alla ciste, dato che ero già li ho fatto dare un'occhiata, ma essendo sdraiata l’ecografista non ha rilevato nulla... Potrebbe essere una cosa collegata alla ciste pilonidale oppure non c’entra niente?

Grazie mille a chi saprà aiutarmi!
[#1]
Dr. Aldo Cocuzza Chirurgo apparato digerente 12
Il rischio che il Sinus Pilonidale vada incontro ad infezione è molto alto per le caratteristiche anatomiche, la sede e l'etimologia (le cause spesso di natura congenita). Per tali ragioni io consiglio sempre l'intervento (con tecnica tradizionale o miniinvasiva) quando non c'è flogosi.
Per evitare l'insorgere di complicanze è fondamentale l'accurata igiene e disinfezione locale.
Nel caso di iniziali segni di infiammazione anche l'uso di antibiotici locali (pomata) potrebbe ritardare l'intervento o evitare un intervento in 2 tempi.

Dr. Aldo Cocuzza
Specialista in Chirurgia Generale, dell' Apparato Digerente, Coloproctologia, Dermatochirurgia

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
La ringrazio per la risposta, purtroppo per me sarebbe un po’ un problema al momento sottopormi a questo tipo di operazione chirurgica...
Mi preoccupa anche il fatto che anche se mi dovessi operare, da quello che ho capito il pericolo di recidive è alto, quindi non vorrei sottopormi ad un intervento, per poi rischiare di essere punto a capo...
Come disinfettanti per l’igiene e pomate specifiche cosa mi consiglia?
Posso fare la luce pulsata sui 3 tramiti e sulla ciati per tentare di rimuovere i peli oppure rischierei di far infiammare il tutto?
[#3]
Dr. Aldo Cocuzza Chirurgo apparato digerente 12
Non è il caso di fare pubblicità di detergenti e disinfettanti (può chiedere consiglia anche al farmacista). Le pomate antibiotiche vanno prescritte in presenza di effettiva necessità.

Dr. Aldo Cocuzza
Specialista in Chirurgia Generale, dell' Apparato Digerente, Coloproctologia, Dermatochirurgia

[#4]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Ok la ringrazio!
E invece in merito alla luce pulsato cosa ne pensa?
[#5]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
La ringrazio per la risposta, purtroppo per me sarebbe un po’ un problema al momento sottopormi a questo tipo di operazione chirurgica...
Mi preoccupa anche il fatto che anche se mi dovessi operare, da quello che ho capito il pericolo di recidive è alto, quindi non vorrei sottopormi ad un intervento, per poi rischiare di essere punto a capo...
Come disinfettanti per l’igiene e pomate specifiche cosa mi consiglia?
Posso fare la luce pulsata sui 3 tramiti e sulla ciati per tentare di rimuovere i peli oppure rischierei di far infiammare il tutto?
[#6]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Mi scusi Dottore, non so perchè dopo l'ultimo commento che ho lasciato è stato "ricopiato" oltre al commento nuovo anche il mio commento precedente.

Le chiedevo solamente se secondo lei potrei effettuare la luce pulsata sopra la ciste pilonidale e i tramiti, oppure se così facendo aumenterebbe il rischio d'infezione.

Grazie!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa