Utente 538XXX
Buongiorno,
Tre settimane fa ho effettuato una liposuzione all'interno coscia e alle coulotte de Chevalle. Dopo un'ora dall'intervento, al momento di rivestirmi per andare a casa, alzandomi dal letto della clinica ho notato sangue e chiazze sulle lenzuola. Non sapendo che lo spurgo è conseguenza normale, ho segnalato all'infermiera presente in sala operatoria il fatto che il letto fosse macchiato. Il chirurgo che mi ha operato era già uscito. L'infermiera ha proposto di rifarmi la medicazione che aveva fatto il chirurgo in corrispondenza del punto di ingresso delle cannule. Così ha sollevato l'elastico del pantaloncino a guaina che avevo indosso , gamba sinistra, all'altezza di metà coscia, per poter cambiare la medicazione, ed è stato in quella posizione per circa cinque minuti o poco più. L'elastico in quella posizione stringeva di più, facendo quasi effetto da laccio mostatico alla coscia.
Ha ripetuto il tutto nella coscia destra ma è stato più veloce, un paio di minuti.
Tornata a casa ho notato che più o meno in corrispondenza del punto in cui l'elastico era stato sposato, solo sulla gamba sinistra, si era creato un solco, e sia sopra che sotto al solco si era creata una bozza grande come un mandarino.
Dopo pochi giorni le bozze sono passate ma oggi a distanza di tre settimane è rimasta una forma ondulata in corrispondenza di quel punto e sento sotto pelle una zona molto dura e fibrosa, ancora un po' dolorante.
C'è anche da dire però che le due 'bozze' corrispondevano ai punti di ingresso delle cannule e che magari in quella gamba c'era più grasso da rimuovere, per questo presenta più edema, gonfiore e magari le due bozze sono solo una conseguenza delle cannule.
Il mio dubbio è che l'infermiera sollevando la guaina e comprimendo la zona appena operata, abbia compromesso il risultato, accentuando l'accumulo di adipe e siero rimasti internamente dall'operazione e modificando il risultato finale creato dal chirurgo. È possibile? Se si, come si può rimediare? Grazie

[#1]  
Dr. Dario Graziano

44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
NOVARA (NO)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
gentile utente, stia tranquilla, nelle prime settimane l'edema dei tessuti varia molto, abbia pazienza.
cordiali saluti
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it

[#2] dopo  
Utente 538XXX

Grazie mille per la risposta.
Sono consapevole del fatto che poche settimane non bastano per vedere risultati definitivi, ma quello che mi premeva era capire se, in linea teorica, l'infermiera poteva aver causato un danno (ristagno eccessivo di liquidi sopra e sotto alla zona stretta dall'elastico)
Grazie
Saluti

[#3]  
Dr. Dario Graziano

44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
NOVARA (NO)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Non direi proprio
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it

[#4] dopo  
Utente 538XXX

Grazie, mi sento più tranquilla! Saluti