Utente
Buonasera,
Sono un'atleta di bodybuilding di 29 anni (attività che pratico da circa 1 anno), non utilizzo farmaci e alleno le gambe con carichi molto elevati. Da 10 giorni le mie gambe sono molto pesanti, ho avuto episodi di crampi e forti dolori, complice probabilmente il caldo. Osservandole ho notato molte vene in evidenza blu e tanti capillari rotti. Ora non soffro più di dolori ma rimangono comunque vene blu, capillari rotti e pesantezza post allenamento. Sono terrorizzata dal pensiero di interrompere il mio sport ma anche dal pensiero di vedere le mie gambe rovinate dalle vene in evidenza. Vi chiedo:
- che esami dovrò fare?
- a che tipo di professionista mi devo affidare?
- e la domanda che più temo, dovrò interrompere la mia attività sportiva?
Grazie mille per le Vs. risposte.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la pratica sportiva cui si dedica è purtroppo la meno indicata per chi come lei manifesta evidenze cliniche di malattia venosa.
Deve sottoporsi a una valutazione specialistica con ecocolordoppler per conferma della condizione e intraprendere gli eventuali provvedimenti più indicati.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/