Utente
Gentili medici,
sono un ragazzo di 24 anni e la scorsa estate ho avuto una ragade che ho curato perfettamente con pomate tipo proctolyn e proctosedil e una miracolosa schiuma cicatrizzante Asacol 4g(mesalazina 4g), però ogni qual volta soffro di stipsi o quando defeco un pò duro o pratico sesso anale passivo(sono gay) ho delle piccole perdite di sangue e un paio di volte mi è ricomparsa la ragade e per curarla ricorro all’applicazione della schiuma Asacol, che dopo alcuni giorni la ricicatrizza. Penso che la ricicatrizzazione abbia fatto si che il mio ano sia più stretto e quindi che le sue pareti siano più facilmente soggette a lacerazione a causa della penetrazione o della stipsi. C’è qualche modo per ammorbidire o meglio facilitare l’elasticità delle pareti anali ed evitare così la ricomparsa della ragade? esiste qualche pomata che possa ammorbidire e contribuire all’aumento dell’elasticità delle suddette pareti? potreste consigliarmi qualche detergente intimo che non secchi o irriti l’ano e contribuisca alla non ricomparsa della ragade?perchè ho paura che i normali saponi(anche quelli pubblicizzati per l’igiene intima delle donne) irritino le pareti anali o contribuiscano alla loro secchezza o forse è meglio lavarsi solamente con acqua?
p.s. so già che mi consiglierete una visita specialistica, ma per ora sono fuori casa e non ho il tempo per organizzare una ricerca di un ambulatorio convenzionato(viste le mie scarse disponibilità economiche) a Roma.

grazie mille per la vostra disponibilità

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro Utente
Il consiglio di una visita specialistica,che può essere eseguita in strutture ospedaliere o convenzionate,è necessaria per valutare la stenosi cicatriziale che lei riferisce,per controllare la dermatite, probabilmente, indotta dai detergenti che ha utilizzato , inoltre a valutare un eventuale ipertono dello sfintere o una incoordinazione del rilascio del muscolo puborettale.Capirà, che nel suo particolare caso dove l' ano viene sollecitato in maniera non fisiologica, in assenza di un esame obiettivo ,i consigli da lei richiesti potrebbero risultare vani.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo che una soluzione immediata potrebbe essere l' utilizzo di creme lubrificanti (tipo Luan) durante i rapporti per evitare traumatismi diretti. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente,
capisco le sue perplessità sull'indicazione ad una visita specialistica, ma è difficile per tutti i medici una corretta diagnosi su parole scritte e sensazioni descritte, ma soprattutto è difficile dare indicazioni terapeutiche. Le cure che lei ha effettuato per la ragade anale in passato anche se hanno avuto un giovamento (momentaneo) purtroppo non sono quelle più indicate per questa patologia. Per questo suppongo che oltre alla ragade, i sintomi descritti possono essere correlati ad altre patologie (anite, emorroidi). Se è stata fatta diagnosi di ragade potrebbe utilizzare delle paste all'ossido di zinco, per l'igiene intima detergenti per l'ano (sapigenk, fisian, anonet) per curare la stipsi lo psyllium cuticola. Questi suggerimenti potrebbero essere validi solo in caso di una diagnosi corretta di ragade anale e qui la necessità di una visita specialistica. Restano i consigli di rapporti ben lunrificati e protetti.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie per gli utili consigli!
Gentile dott. Nicastro potrebbe spiegarmi in cosa consiste l'anite? la pasta all'ossido di zinco contribuisce alla guarigione della ragade? è cicatrizzante? favorisce il rilassamento dello sfintere? un esempio di pasta all'ossido di zinco è trofo5?
vorrei inoltre chiederle se l'uso della pomata antrolin possa determinare il rilassamento dello sfintere e la conseguente guarigione della ragade.
cordiali saluti e grazie ancora

[#5]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente,
con il termine anite viene indicata una condizione di "infiammazione" dela canale anale anatomico. Arrrossamento, bruciore e dolore sono i sintomi prevalenti. La pasta all'ossido di zinco, ma anche quella a base di colostro e tante altre, posssono portare a guarigione le patologie ragadiche acute in quanto (come il trofo5) hanno dichiarato potere cicatrizzante e lenitivo. L'antrolin è stato immesso in comercio proprio per le sue indicazioni di miorilassante e vasodilatatore quindi anche questo farmaco trova la giusta indicazione in alcuni tipi di patologia ragadica.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it