Utente 155XXX
Salve, le scrivo perchè credo lei possa aiutarmi a capire e indirizzarmi in preciso per quanto le sto per esporre.
Mio marito, 30 anni, fumatore e gran goloso di cioccolato, mai stato amante di alcolici, dopo 5 anni di disturbi a livello gastrico trascurati, negli ultimi 5 mesi rivolgendoci al medico di famiglia ha iniziato a fare la cura composta da motilex prima dei pasti e omeprazen dopo cena, nonostante ciò a distanza di 5 mesi avverte se in maniera leggera ancora bruciori allo stomaco.
Inoltre un problema di cui soffriva anni indietro si è ripresentato e cioè un forte e imminente bisogno durante tutto l'arco della giornata di defecare (forme abbondanti e diarroiche)in precedenza assumeva immodium, oggi non fanno più effetto.
Come dobbiamo procedere per il senso di bruciori che persistono e per il secondo non meno trascurabile problema della defecazione, quali pensa possano essere le probabili cause a ciò.
In attesa di un suo parere in merito resto in attesa e la ringrazio anticipatamente per l'attenzione.
Cordiali saluti
Stefania Marino

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Il problema gastrico credo debba essere approfondito dal punto di vista diagnostico, probabilmente anche mediante una gastroscopia su indicazione del suo curante.La sintomatologia addominale potrebbe inquadrarsi in una sindrome del colon irritabile, peggiorata dall' assunzione di farmaci, ipotesi anche questa da verificare mediante il medico che la segue. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it