Ragade anale: dopo l'intervento chirurgico

Sono stata operata chirurgicamente per una ragade anale. Il medico chirurgo mi ha detto che presumibilmente il problema non dovrebbe più ripresentarsi. E' vero? Sarò anche al sicuro dalla comparsa di emorroidi oppure no? Grazie mille
[#1]
Prof. Luigi Basso Chirurgo generale, Colonproctologo 87 1
Gent.ma Signora,
se l'intervento è stato eseguito correttamente vi sono margini trascurabili di recidiva. Eviti accuratamente la stipsi e continui a seguire scrupolosamente e con fiducia i consigli del chirurgo che l'ha operata. Cordiali saluti, Prof. L. Basso (Roma).

Prof. L. Basso
"Sapienza" Università di Roma
Casa di Cura "Ars Medica", Roma
http://www.colonproctologia.com

[#2]
Attivo dal 2007 al 2013
Chirurgo generale, Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza
Gentile Utente,
concordo con il collega precedente: se l'intervento è stato eseguito correttamente - e se soprattutto è stato fatto l'intervento corretto - il rischio di una recidiva di ragade è basso. Ma... che intervento è stato fatto? ha provato prima con altri presidi (ad es dilatatore anale)?
Per quanto riguarda le emorroidi, spesso un prolasso mucoso con ectasia emorroidaria si associa ad una ragade, ma tra le due patologie non c'è un rapporto di causa-effetto: essendo entrambe molto frequenti è facile che coesistano nello stesso paziente. L'intervento per ragade anale non previene la formazione di un prolasso emorroidario.
Resto a sua disposizione
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it
[#3]
Dr. Claudio Toscana Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo 14
Gentile Signora,
sarebbe innanzi tutto utile sapere a che tipo di intervento Lei è stata sottoposta. I rischi di recidiva cambiano, infatti, a secondo della tecnica chirurgica. Se l'intervento eseguito è una sfinterotomia laterale parziale direi che i rischi di recidiva sono assai bassi.
Non vi è invece nessun rapporto tra l'insorgenza di una ragade anale e la comparsa di malattia emorroidaria, presentando le due patologie una etiopatologia differente, pur trovandosi spesso associate, vista la grande frequenza di entrambe.
Cordiali saluti.
Claudio Toscana

Claudio Toscana
Chirurgo - Coloproctologo

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test