Utente cancellato
Salve,
soffro da anni di tenesmo e dolore ano-rettale.
Questi 2 sintomi incominciano SEMPRE dopo la defecazione e poi ci vogliono delle ore perche' terminino.
Soffro poi anche di stipsi, mucorrea senza feci e sindrome da ostruita defecazione.
Ho gia fatto troppe visite proctologiche e ho svolto TUTTI gli esami al riguardo, dalla anoscopia alla colonscopia alla defecografia e alle biopsie e TUTTI questi esami sono stati negativi cioe non c'era niente da operare chirurgicamente e non c'era nessuna malattia del colon pero' io continuo lo stesso a soffrire tremendamente per via di un lancinante dolore ano-rettale sempre post defecazione.
Ho notato che questo dolore diminuisce se vado ad evacuare qualsiasi cosa tra frammenti di feci e muco (tenesmo).

Tenendo conto che e' INUTILE per me andare per l'ennesima volta sotto visita proctologica dato che sono sano al 100% e tenendo conto che sono negativo a qualsiasi esame, vorrei chiedervi como posso lenire questo tenesmo e questo lancinante dolore ano-rettale (questi 2 sintomi coesistono allo stesso tempo).
Esiste qualche farmaco o gel rettale al riguardo ?
Ho gia usato in passato asacol, mesalazina, pentasa e altri similari ma non mi hanno giovato per niente.
Grazie e arrivederci.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Purtroppo la prescrizione di terapie via internet non e' consentita. Peraltro senza una diagnosi credo che sia difficile consigliarle qualcosa anche se fossimo "dal vivo". Lei asserisce di avere molti disturbi (tenesmo, dolore, mucorrea, stipsi e SOD) ma allo stesso tempo ci scrive che tutti gli accertamenti effettuati hanno dato esito negativo. La questione insomma e' molto complessa, e se dovesse esserci anche soltanto una possibilita' di trovare il bandolo della matassa questo senz'altro non potra' accadere tramite un consulto telematico.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
134194

dal 2012
Ma posso almeno sapere a che medico devo rivolgermi ?
Il gastroenterologo mi ha detto che devo andare dal proctologo e il proctologo mi ha detto che il mio caso non e' di sua competenza.

In effetti l'endoscopia mi ha rilevato solo una proctite aspecifica (secondaria alla dischezia) mentre l'anoscopia mi ha rilevato un INSIGNIFICANTE prolasso mucoso occulto (che non deve essere assolutamente operato) e poi l'assenza di lesioni mucose.

Quindi ora non si riesce a capire quali sono le cause dei miei sintomi........Tutto faceva pensare ad una ragade anale (causa del dolore anale) ma non esiste.

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Purtroppo allo stato attuale la scienza medica non e' in grado di risolvere tutto: sarebbe troppo bello... Non si scoraggi pero', perche' non e' detto che al suo problema non vi siano soluzioni: io ho soltanto scritto che "se dovesse esserci anche soltanto una possibilita' di trovare il bandolo della matassa questo senz'altro non potra' accadere tramite un consulto telematico", il che presuppone che lei si dovra' rivolgere di nuovo al suo Medico di Famiglia per pianificare con lui tutti gli accertamenti del caso; senza escludere anche quelli gia' fatti e quelli apparentemente meno utili; e sempre che il suo Medico, ovviamente, sia d'accordo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
134194

dal 2012
ma io qua continuo ad avere un dolore anale veramente lancinante e volevo sapere per avere una cultura medica da cosa e' provocato questo dolore.
Ho letto che le cause sono una ragade anale o emorroidi trombizzate o ascesso perineale o spasmo muscolare.
Non credo di avere l'ascesso perineale perche' me lo avrebbero notato durante l'anoscopia.
Non ho nemmeno uno spasmo muscolare perche' questo dolore anale non mi abbondona mai, se non dopo 5 ore.
La ragade anale non ce l'ho e quindi ho emorroidi trombizzate ?
Altrimenti qual'e' la causa del dolore anale ?

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ma gliel'ho gia' detto! Non c'e' una risposta che possiamo darle via internet, bisognera' che faccia altri accertamenti; non mi pare un caso come tanti altri, bisognera' studiare la sua specifica condizione.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
134194

dal 2012
ma mi devo rivolgere a un gastroenterologo o a un proctologo ?

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Forse meglio un proctologo, ma come le ho gia' detto e' preferibile prima sentire cosa ne pensa il suo Medico di Famiglia, che magari potrebbe consigliarla in maniera differente.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
134194

dal 2012
No, purtroppo il mio medico di famiglia non mi ha MAI saputo consigliare nessuno specialista adeguato infatti neanche lui sa spiegarsi i miei sintomi.

Sono gia stato dai proctologi e l'unica cosa che hanno saputo TUTTI quanti loro dirmi e' stata quella che non ho NIENTE a livello anatomico-chirurgico e poi loro stessi mi hanno detto di rivolgermi:
1) al gastroenterologo del loro ospedale
2) a un fisiatra perche' quel proctologo mi ha detto che i miei sintomi non sono di competenza proctologica bensi di competenza fisiatrica perche' "il mio ano non funzionerebbe bene".
3) ho gia fatto TUTTI gli esami e tutti quanti loro non hanno evidenziato nessun disturbo anatomico.
Posso allegare i documenti medici di tali proctologici che mi hanno detto di rivolgermi ad altri specialisti.....

Ora come ora non so a chi rivolgermi........
Da quale specialista medico devo andare ?

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se dal Proctologo e' gia' stato non le resta che sentire un Gastroenterologo per chiudere finalmente il cerchio.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
134194

dal 2012
Ho ancora un quesito: nel settembre 2009 sono stato visitato da un famoso proctologo e lui mi ha detto che tutti i miei sintomi non dipendono dalla proctologia ma bensi' dipendono solo da un problema funzionale del mio ano e cosi questo famoso proctologo mi ha mandato dal fisiatra ma io durante la visita gli ho detto che ritenevo la sua diagnosi "da fisiatra" sbagliata e inutile.
Tuttavia vorrei sapere se la diagnosi di questo proctologo puo' realmente sussistere anche se ho seri dubbi di questo........

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Lei mi fa una domanda davvero curiosa: come pensa che possa rispondere? Come faccio a dirle se la diagnosi di questo famoso proctologo, fatta per di piu' quasi due anni fa, "puo' realmente sussistere" senza avere mai avuto la possibilita' di visitarla, ne' ora ne' 2 anni fa?
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
134194

dal 2012
Volevo solo sapere se i miei sintomi (descritti all'inizio di questa pagina) potevano essere di competenza di un fisiatra.
Inoltre volevo anche sapere se tali miei sintomi potevano essere davvero curati solo da questo fisiatra.
Io credo comunque che questa diagnosi sia sbagliata.

Ma mi sembra anche giusto dirLe chi mi ha fatto tale diagnosi: il dott. Imerio Angriman della clinica chirurgica 1° dell'ospedale di Padova.

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Come gia' le ho spiegato, senza visitarla non posso dirle di piu'. Il consulto via internet ha i suoi limiti e se lei non domanda al suo Medico di Famiglia ho paura che qui la risposta non saremo in grado di trovarla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com