Utente
Buongiorno,

da un anno mi e' stato diagnosticato il colon irritabile e da poco l'intolleranza al lattosio. Ho effettuato esami ematochimici e delle feci ( tranno calprotectina fecale) piu' na colonscopia fino al trasverso.

Permane un episodio al mese di feci molli, meteorismo e dolorabilita' al fianco destro.

Posso ragionevolmente escludere il Morbo di Crohn?

Aggiungo che soffro di reflusso gastroesofageo dovuto ad ernia iatale, che sono molto ansiosa (in cura da Giugno con Paroxetina) e che ho trascorso il periodo da Giugno a Settembre con la totale remissione dei sintomi, non ho perso peso e non ho avuto febbre.

Grazie.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora, in linea di massima la sua sintomatologia è addebitabile ad un colon irritabile, però tenga presente che la sua colonscopia non è completa, in quanto non è arrivata fino all'ileo, dove su tessuto sospetto è possibile anche fare biopsia con diagnosi di certezza.Attualmente, comunque, se l'esame lo reputa fastidioso, tenga presente che presso le radiologie e gastroenterologie più attrezzate, esistono esami come entero tc ed enteroscopie con videocapsula che riescono a farci vedere quel tratto di piccolo intestino più spesso colpito dal Crohn e dirimere completamente il suo dubbio.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Grazie infinite dottore.

Per escludere una celiachia ho effettuato EGDS con biopsia di cui sto aspettando il risultato.
Se effettuando l'esame della calprotectina fecale il risultato non dovesse essere oltre la norma, potrei sostanzialmente stare tranquilla?

Vorrei si levarmi ogni dubbio... ma sono stufa anche di continuare con gli esami... che non fanno che accrescere la mia ipocondria, la mia ansia... e tutti i disturbi che ne conseguono.

Grazie mille

[#3] dopo  
Utente
Ed un ultima forse sciocca ma per me fondamentale domanda.... e' giusto che ormai io abbia escluso un tumore vero? Mi scusi, mi vergogno molto a scrivere queste cose, e' che le rassicurazioni per un ansiosa come me non sono mai sufficienti purtroppo.

Buon fine settimana.

[#4]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora per escludere con certezza i suoi dubbi sarà utile che programmi gli esami che le ho detto e aggiunga anche una colonscopia virtuale per visualizzare il colon dx, ma tutto ciò sotto la regia del suo medico curante o di un gastroenterologo, perchè ritengo più che l'utilità reale di questi esami, che la sua componente ansiosa sia importante e quindi se non ha prove certe dimostranti che non ha i problemi di cui ha paurà, probabilmente continuerà a pensare di averli e sara come un cane che si morde la coda.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno,

dopo una defecazione a cui e' seguita una rettorragia mi sono decisa per la colonscopia.

Questo e' il referto:

Esame condotto fino al fndo ciecale.
Al retto fragilita' della mucosa con petecchie (post traumatiche da strumento). I restanti tratti esporati appaiono nella norma per aspetto macroscopico della mucosa, reticolo vascolare, disegno plicare e distendibilita'. Peristalsi valida.
Prolasso anello emorroidale.

Credo di poter escludere una malattia infiammatoria cronica vero? Il chirurgo mi ha detto che non c'e nulla e quindi di curare i miei periodi di stitichezza...

Grazie e Buona Serata

[#6]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora, adesso credo che possa essere ragionevolmente più tranquilla e si affidi pure al suo medico curante per la stipsi occasionale.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#7] dopo  
Utente
Il chirurgo che mi ha visitata subito dopo la rettorragia aveva trovato una ragade. In sede di colonscopia (una settimana dopo) nel referto si parla di emorroidi congeste.... Cosa puo' essere stato secondo il suo parere a causare il sanguinamento? Posto che la cura e' la stessa (rectoreparil, psyllogel e tanta acqua)...

Grazie mille dello splendido aiuto che date.

[#8]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Signora il sintomo è compatibile con i suoi problemi, si affidi pure al suo curante.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#9] dopo  
Utente
Grazie mille.

Mi scusi se approfitto ancora della sua disponibilita' ma volevo l'ultimo chiarimento:
oggi per esempio, dopo una settimanadi stitichezza curata con psyllogel, ho feci molli e dal risveglio sono gia' andata al bagno piu' di 4 volte....

fa tutto parte della sintomatologia del colon irritabile? Anche con queste alternanze?

Io tendenzialmente da ora in avanti tenderei semplicemente a curare i sintomi qualora appaiono : emorroidi/stipsi accettando che ogi tanto possano "sanguinare" e diarrea/feci molli considerandole parte del "corredo" del colon irritabile.

Faccio male? E' superficiale?

[#10]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
la risposta alla prima domanda è si ed alla seconda fa bene, sempre informando il suo curante.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza