Utente 195XXX
Salve a tutti, da qualche giorno mia madre ha forti dolori allo stomaco, accompagnati da reflusso. Il tutto è cominciato con un attacco di dissenteria, scomparso il primo giorno, ma il dolore è rimasto e ad esso si è aggiunto il reflusso acido e in ultimo l'areofagia. Le è stato prescritto l'antibiotico, inizialmente, ma a nulla è servito. Ad oggi l'areofagia, il reflusso e l'eruttazione sono diminuiti, ma permane la dolenzia sul lato destro dell'addome e sulla parte superiore. Inoltre ha il perenne senso di evacuazione incompleta e una dolenzia all'ano. Le feci sono di colore giallo lievemente arancione. C'è da dire che ultimamente mia madre ha vissuto un periodo di enorme stress ( notti senza dormire, stress emotivo a livello di esaurimento nervoso) e ha molto abusato di caffeina e nicotina. Inoltre ha di per certo il colon irritabile. Vi prego, posso stare tranquilla?

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Non possiamo darle certezze senza visitare sua madre: i sintomi sembrano in buona parte riconducibili al colon irritabile, ma ovviamente via internet non possiamo sapere se nel frattempo sia sopraggiunta qualche ulteriore causa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 195XXX

La ringrazio dottore, davvero.
Oggi ha avuto un'altra scarica diarroica di colore giallo, subito dopo si è sentita meglio. Prima della scarica aveva solo una dolenzia intermittente allo stomaco e fastidio all'ano. Cosa ne pensa? Posso stare tranquilla?

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ma cara ragazza, come fa a chiedermi se puo' stare tranquilla? Io non ho la possibilita' di visitare sua madre e dalle parole riportate da una terza persona lei comprendera' che e' difficile poterle dire di piu'. Le ho gia' spiegato che sembrano sintomi riconducibili al colon irritabile, ma "sembrano" ovviamente non vuol dire che al 100% "sono"...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 195XXX

Dottore, scusi se la disturbo nuovamente.
Mia madre sta seguendo ad oggi una dieta composta solo da carboidrati ( pasta in bianco, fette biscottate, tè, camomilla, tisane, pochissima carne e nient'altro ) i dolori acuti sono passati, ha avuto un paio di giorni di stitichezza risolti con un'evacuazione quasi nella norma: feci molli, non diarrea, ma giallastre. Oltre alle feci gialle è presente il dolore anale, ma le faccio presente che mia madre ha in passato sofferto di emorroidi. Ora, quando le chiedo se posso star tranquilla, ovviamente non pretendo che lei mi rassicuri al 100%, ma almeno che mi aiuti a non focalizzarmi su patologie gravi, bensì a vagliare soprattutto altre ipotesi. Mia madre sta assumendo Riopan, Digerent ed Enterogermina.
Cordiali Saluti

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Un'altra ipotesi da vagliare gliel'ho gia' data: e' la sindrome del colon irritabile. Sua madre pero' non e' giovanissima e certamente si merita di piu' di un parere on-line: ci vuole un Medico che la visiti.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente 195XXX

La ringrazio. Solo un altro paio di domande:
I farmaci che assume possono giustificare anche solo parzialmente il colore delle feci?
E l'alimentazione che sta seguendo?

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ma certo: il colore delle feci dipende quasi sempre da cio' che assume.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente 195XXX

Quindi Fra i farmaci che le ho elencato ( ho dimenticato il Pantorc) c'è qualcuno che potrebbe giustificare la colorazione giallastra? E tra gli alimenti che ingerisce?

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
TUTTO cio' che ingerisce contribuisce a cambiare forma, colore e consistenza delle feci. Cosa sia poi a causare il giallo francamente non saprei dirglielo!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com