Utente
Buongiorno, sono 1 ragazza di 23anni e vorrei chiedere un consulto a voi medici.
Negli ultimi giorni provando dei stimoli del defecare mi recavo in bagno, ma pur avendo stimoli non riuscivo.finalmente dopo 2 giorni ho defecato ma ho provato 1 fatica enorme,soprattutto per la grandezza delle feci. Mi tremavano persino le gambe dal dolore!.dopodichè ho provato dolore all'ano per tutta la notte, talmente forte che facevo molta fatica a sedermi! 2 giorni dopo nel defecare ho avuto lo stesso problema! provo molto dolore e vorrei sincerarmi che non è niente di grave!

ringrazio subito per la disponibilità e cortesia!

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Potrebbe avere una ragade.UNa visita proctologica credo sia indicata.Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Gentile signora poichè la consulenza proctologica potrebbe non essere immediata mi permetto di consigliarle di cercare di rendere quanto più morbida possibile la consistenza delle feci. Questo lo potrà ottenere implementando l'idratazione, curando la dieta e consigliandosi col curante per l'introduzione eventuale di fibra.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente
Grazie per le risposte immediate!
mi sono informata sulle ragadi, parlano di sangue ma io ne ho visto proprio 1 goccia.
é proprio il caso di fare una visita?
come posso capire se le ho davvero?
se invece la prossima volta tornerò alla normalità posso stare tranquilla?

grazie ancora!

[#4]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
La ragade specialmente acuta può guarire rapidamente anche senza particolari terapie.
Dr. Roberto Rossi

[#5] dopo  
Utente
perchè qui ho letto che cè anche la possibilità di un intervento chirurgico!

http://www.staremeglio.it/ragadi.html

[#6]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
La terapia della ragade anale diventa chirurgica quando la terapia medica e dilatativa hanno fallito.
Concordo con i colleghi ,visto il perdurare della sintomatologia, sulla necessità di una visita proctologica per una diagnosi e per la terapia del caso
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#7]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
L'ntervento chirurgico ha la sua indicazione quando la ragde si cronicizza ovvero quando le terapie conservative non hanno effetto. Tuttavia mi pare di capire che il suo problema sia di recente insorgenza ed in tal caso è d'obbligo prima di pensare alla chirurgia di procedere a quelle terapia che il proctologo consigliera.
Per quanto riguarda l'intervento è una procedura piuttosto "semplice" ma da riservarsi,ribadisco, ai casi più complessi .
Dr. Roberto Rossi

[#8]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Mi permetto di osservare che, prima di preoccuparsi per l' eventuale trattamento di una presunta patologia, sarebbe opportuno venisse visitata per porre una diagnosi e solo allora affrontare l' eventuale terapia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#9] dopo  
Utente
Grazie a tutti! oggi mi sono scaricata e sembra essere tornato tutto alla normalità, solo qualche piccolo dolore ma niente di più!