Utente 218XXX
Salve,
Sono una ragazza di 25 anni e parecchio paurosa ,vi scrivo in merito ad un disturbo che sto accusando da 3-4 giorni.. io normalmente non ho problemi di emorroidi o regade ( non sò distinguerle )..un paio di casi li ho avuti diversi anni fà ma scomparsi nel giro di pochi giorni e che io ricordi avevo fuoriuscite di sangue molto deboli. Ed ho notato che parlando con rispetto quando vado ad evacuare.. ho fuoriuscite di sangue.. premetto che prima di accusare questo disturbo ho avuto 3-4 giorni di evacuazioni parecchio secche..(tipo palline) possono essere queste la causa scatenante? Io ho anche una vita sedentaria.. ma ripeto mai avuto problemi di questo tipo.. Poi mi capita che le fuoriuscite di sangue sono alcune volte deboli (poco sangue) e mi è capitato ieri che durante un evacuazione abbastanza difficoltosa mi è uscito tanto sangue ed ho avuto molta paura.. mia mamma continuava a dirmi di non preoccuparmi e che era normale visto l'eccessivo sforzo.. ed in effetti non ho avuto altre fuoriuscite di sangue così forti.. Voglio aggiungere che non ho dolori.. posso sedermi tranquillamente. Accuso solo un leggero bruciore quando vado al bagno e poco prurito. Ci tengo molto all'igiene quindi mi lavo spesso. Mi capitano anche delle piccolissime fuoriuscite di sangue quando vado anche solo a fare pipì (passatemi il termine non medico) non sempre ma alcune volte si. E' normale? le emorroidi o regadi sono pericolose? portano alla morte? o posso stare tranquilla? Premetto che il sangue fuoriesce solo quando devo andare al bagno.. io di solito mi lavo con acqua molto fredda.. è consigliata? o dovrei lavarmi con acqua tiepida? dimenticavo che toccandomi non sento niente di anomalo quindi immagino siano interne.
Attendo delle vostre risposte spero positive e non allarmanti..

P.s.
Il mio medico di base mi ha prescritto delle compresse da prendere daflon 500 (6 compresse al giorno per 4 giorni, 4 compresse per 3 giorni e 2 compresse per 15 giorni ) la terapia è buona o è eccessiva? da stasera dovrei iniziare la terapia.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Naturalmente la diagnosi si puo' fare soltanto tramite una visita diretta; ma il suo medico, che ha avuto la possibilita' di visitarla, le ha dato una terapia normalmente utilizzata per le emorroidi, da cui ne deduco appunto che sia questa la diagnosi che e' stata posta. Niente ragadi, dunque, anche perche' avrebbe avuto molto dolore... Non si tratta in ogni caso di una malattia che porta alla morte, pero' e' sicuramente da tenere sotto controllo, con i farmaci o nei casi piu' seri con metodi chirurgici.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 218XXX

La ringrazio di vero cuore Dr. Spina per avermi rassicurata che non è comunque una malattia mortale.. già è confortante sapere questo.
Il mio medico di base non mi ha proprio visitata ma ho spiegato lui come ho spiegato qui il problema.. io originariamente avrei pensato ad una pomata da applicare ma mi ha prescritto questo medicinale..
Una piccola curiosità come ho già spiegato precedentemente.. è normale che anche durante la pipì fuoriesca questo sangue? Mia mamma mi ha spiegato che il motivo è perchè stando seduta dilato il sedere.. può confermare? Mi scusi per le tante domande.

Cordialmente

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, uno sforzo durante la minzione può provocarle una perdita di sangue,
però mi permetta di non condividere il fatto che il curante le possa dare una terapia senza visitarla, perchè ciò non aggiungerebbe nulla ai nostri consulti. A questo proposito le consiglio di farsi visitare, oppure se il medico curante non riesce a valutare nulla da una visita diretta, si faccia indicare un proctologo che possa realmente confermare la diagnosi.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 218XXX

La ringrazio Dr. Sforza per la risposta tempestiva .. quindi cosa mi consiglia di seguirla questa terapia oppure no?

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Come gia' le ho scritto la terapia sarebbe condivisibile se la diagnosi fosse quella giusta. Quando le ho scritto questo pero' davo per scontato (puo' rileggere...) che il suo medico l'aveva visitata... Se cosi' non fosse sarebbe meglio verificare facendo appunto una visita proctologica: se la diagnosi risultasse diversa la terapia potrebbe rivelarsi inutile e qualche volta persino dannosa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, le terapie devono essere intraprese sempre alla luce di una visita, quindi anche in questo caso segua la terapia del medico che la visiterà.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#7] dopo  
Utente 218XXX

Vi ringrazio Dr. Spina e Dr. Sforza.. ho iniziato a seguire la terapia che mi è stata prescritta dal medico (daflon 500).. ed ho trovato subito miglioramenti.. sembrano del tutto scomparse almeno per il momento.. se dovessero ritornare (spero di no) cercherò di andare quanto prima da un proctologo. Vi ringrazio ancora di cuore.

Cordialmente

[#8]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Ma mi dica la verita': e' stata visitata da un medico o la terapia le e' stata prescritta solo in base a quello che lei ha raccontato? Mi scusi se glielo chiedo, ma da quello che lei scrive l'impressione e' che nessun medico abbia avuto modo di vedere e palpare di persona il problema... Se ho ragione deve considerare nullo tutto cio' che le ho scritto fin qui, perche' si basava sui risultati della visita fatta dal Collega. Se invece mi sono sbagliato ovviamente le chiedo scusa e la prego di non tener conto di questo ultimo post...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#9] dopo  
Utente 218XXX

Salve Dr. Spina,
purtroppo mi sono recata dal medico e spiegandogli il problema mi ha prescritto il daflon ma non mi ha fatto nessuna visita..
Posso avere qualche problema con il daflon? o posso prenderlo tranquillamente? Ripeto che per il momento le emorroidi sembrano scomparse.. o almeno a parte ieri quando ho evacuato ho trovato pochissimo ma dico pochissimo sangue e poi più nulla.. invece prima anche come minzionavo mi fuoriusciva il sangue..

Cordialmente

[#10]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Come sa noi non possiamo prescrivere terapie vie internet, proprio perche' non abbiamo la possibilita' di visitare il paziente. Comunque posso assicurarle che il Daflon e' un farmaco molto utilizzato nella terapia delle emorroidi, anche in combinazione con altri farmaci. Il punto pero' non e' se il Daflon sia un buon farmaco o se puo' prenderlo tranquillamente o meno: il problema vero e' riportato in una mia risposta di due giorni fa, quando le scrivevo che "se la diagnosi risultasse diversa la terapia potrebbe rivelarsi inutile e qualche volta persino dannosa". Se non siamo sicuri della diagnosi come facciamo a prescrivere la terapia? Nemmeno il medico migliore del mondo puo' dare un farmaco senza sapere esattamente qual'e' la malattia. Le rinnovo dunque il mio consiglio, semplice e chiaro: si faccia visitare. Dal suo medico o da uno specialista, ma si faccia visitare!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#11] dopo  
Utente 218XXX

La ringrazio Dr. Spina ha perfettamente ragione, farò una visita quanto prima.

Cordialmente

[#12]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Molto bene!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com