Utente
Salve a tutti, da poco meno di un anno sto cercando di avere rapporti anali con la mia ragazza. Premetto che usiamo abbondante lubrificante a base acquosa ed anche dei sex toys (come dilatatori prima del rapporto).
Qualche mese fa durante un primo tentativo, dopo averla penetrata per qualche cm, ha sentito improvvisamente dolore. Ci siamo subito fermati e ci siamo accorti che lei stava perdendo sangue rosso vivo in quantità "copiose". Dopo qualche secondo il sanguinamento è terminato e, a suo dire, il giorno successivo defecando ha avuto delle piccole perdite.
Dato questo spavento lei si è rifiutata di provare una penetrazione completa per le settimane seguenti, anche se è stata più volte penetrata con dei sex toys (di dimensioni più piccole del mio pene) non avendo alcun problema di dolore e sanguinamento e provando anche piacere.
Qualche giorno fa abbiamo ritentato una penetrazione completa e come la prima volta si è ripresentato il dolore e il sanguinamento (anche se non ha avuto perdite nei giorni successivi).
Ho avuto la possibilità di parlare di questo problema con un amico medico e secondo lui potrebbe trattarsi di emorroidi interne (anche se non c'è stata alcun tipo di visita). Esternamente l'ano non sembra presentare niente di particolare (taglietti, emorroidi, ragadi, ecc.)
Considerando che per quanto riguarda il dolore c'è sicuramente una componente emozionale-psicologica, cosa pensate possa essere? A chi mi dovrei rivolgere nel caso?
Grazie.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore l'unico modo per conoscere la fonte del sanguinamento e di fare eseguire una visita proctologica con rettoscopia. E' possibile che il sanguinamento sia da trauma a livello del plesso emorroidario.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Secondo lei il problema si risolve semplicemente smettendo di stimolare la zona, oppure potrebbe essere una spia di qualcosa di più importante?

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Poichè vi è stato un meccanismo causa-effetto è possibile che l'assenza di trauma risolva il problema. Se così non fosse la visita del proctologo è consigliata.
Dr. Roberto Rossi