Utente
Buonasera,
ho un continuo arrossamento con piaghe nella zona anale e ho l'intestino e il colon irritati. Allo stato attuale la causa di ciò resta ancora un mistero, nonostante aver interpellato diversi specialisti.

Ho una sensazione di continua costipazione anche quando riesco ad andare in bagno. Non solo, pur mangiando pochissimo, mi gonfio improvvisamente e il mio peso aumenta anche di tre-quattro kg ogni volta, SENZA MANGIARE!
Mi sento continuamente stanco e privo di forze e una sensazione di infiammazione in tutto l'addome. Mi potete aiutare?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Non è possibile aiutarla a distanza.
Ritengo indispensabile una visita diretta per una precisa valutazione del suo stato fisico e psicologico.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Egregio dottore
non dubiti che la contatterò ma se mi sono rivolto ai siti internet è per una sorta di disperazione.
Per la fretta e per stanchezza ho scritto con leggerezza la presentazione. Vorrei chiarire che sin da bambino soffro di colite, poi però essendo stato liquidato il problema per tanti anni con gli stati d'ansia e questioni psicologiche, oggi mi ritrovo che ho una vera e propria malattia (così l'ha definita il suo collega prof. B. l'ultimo che mi ha visitato). Eh sì poiché in tanti anni ho consultato molti medici, addirittura un dermatologo, sempre dietro consigli del mio medico curante, il quale mi ha curato per due anni con Diflucan quotidiano finché non decisi io di mia spinte di smettere dato che questa 'candida perianale e del glande' non scompariva. Mi hanno visitato due gastroenterologi, uno dei quali ha eseguito colonscopia non rilevando nulla l anno scorso se non una massiccia presenza di muco. Il prof. B. poi mi dirà che ho avuto un prolasso della mucosa... due settimane fa. Nel frattempo un altro gastroenterologo primario del secondo policlinico di Napoli Dr. S. mi diede una cura quotidiana di Somacol Sinaire e valpinax 40. Anche quella poi è stata sospesa per insuccesso.
Io le sto scrivendo dal mio letto in preda a crampi feroci sparsi in tutto l intestino, quando pensavo ottanta chili i sintomi venivano coperti dalla pesantezza generale... mi dicevo che era perché avevo mangiato troppo. Ma erano tre anni fa. Oggi ne peserei 62 (sono alto 1,74) salvo poi svegliarmi alcune mattine e mi sento come se avessi edema tra le mani alle gambe una sensazne tattile molto brutta di intorpidimento mi peso e sono 66 chili ora 65 e questo avendo prima svolto le mie funzioni biologiche, svuotato insomma. Seguo i consigli sportivi prescritti quindi faccio tappeto camminata media per circa un ora al giorno consumando circa 300 kl al giorno tutti i giorni, ma mi gonfio.
Ad oggi il vecchio gastroenterologo leggendo gli esiti della proctoscopia e della rettoscopia ha deciso che devo rifare tra due settimane la colonscopia che qualcosa gli sarà sfuggito e mi ha avvisato che intende farla più approfonditamente... mah. Il professore lo devo rivedere tra due mesi ma la cura alimentare che mi ha dato è troppo ricca di fibre davvero tante e (però me lo aveva avvisato) naturalmente mi crea un gonfiore addominale che la mia colonpatia cronica mi dà dei dolori che purtroppo non riesco a tollerare, atroci. Ma lui intendeva in questo modo mettere un po' al riparo il prolasso mucotico rinunciando ad alleviare i sintomi della colonpatia che ormai è diventata una malattia cronica. Insomma dottori in famiglia ci sono due celiaci, ma dalle analisi io non sono celiaco, mio nonno ahimè che ha combattuto tutta la sua vita con gli stessi miei problemi, ah quel prurito anale che mi viene ogni volta che mi si gonfia la pancia di aria di acqua pur bevendo poco e comunque solo acqua liscia, alla fine in obitorio si sono convinti che non aveva nessun disturbo di ansia ma un tremendo tumore al colon. Qualcuno che abbia intenzione di studiare per davvero il mio caso, dovete ammetterlo, avendo compiuto anche io studi di medicina.... esiste la remota possibilità che io abbia un problema tale che se non trovo il medico che decide di studiare per bene il caso, facendo una ottima anamnesi, e comparare i sintomi ricercando tra i manuali, mai si scoprirà se non quando sarò morto.
È come quando si studia per l'esame di pediatria.... Migliaia di pagine, poi c'è quella patologia descritta in mezza paginetta... ed ecco che la diagnosi diventa per il povero paziente un mistero... finché il paziente non avrà la fortuna di incontrare quel medico umano ed umile che ama il suo lavoro e decide di rimetterai sui libri, seguendo la sua esperienza, per capire e che con il paziente non si arrende finché non ha scoperto il vero problema.
Vi ringrazio, un paziente non rassegnato ma stanco che vi ha scritto in preda a forti dolori addominali pur di farvi capire, nel giorno di natale.

[#3] dopo  
Utente
Ps. io ho 37 anni sono alto 1,74 peso medio 62 chili, ma appena inizia loscatenamento dei sintomi alla bilancia mi ritrovo 66 chili circa, comunque sempre un scarto in più di circa quattro chili che sono chiaramente liquidi, che altro altrimenti...

[#4] dopo  
Utente
Pps. naturalmente porterò con me nei consulti che mi proporrete a seguito della attenta lettura del caso, mi scuso per le,sgrammaticature e la poca chiarezza ma sto davvero male, tutto il faldone che raccoglie gli esami svolti e le conclusioni dei consulti precedenti... tutti trovano un problema funzionale ma non si comprende la natura e l'origine, però si chiarisce bene che non è psicosomatico. Scusate i ma a questo ci tengo molto perchè me lo sono sentito dire per molti anni ed oggi mi ritrovo in queste condizioni.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Anche per me è Natale e pur comprendendo le sue sofferenze devo ripeterle che questo, purtroppo, non è il mezzo adatto per poter affrontare e risolvere il suo problema, che richiede , come lei stesso dice, una attenta e non superficiale valutazione del paziente e della sintomatologia per non giungere alle solite conclusioni.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Le ho scritto in email

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prenderò in seria considerazione, appena possiblile, il suo caso.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente
Grazie di cuore.

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prego.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com