Utente
Salve,
Da un mesetto soffro di fastidiose ragadi anali... Dapprima ho avuto prurito nella zona perianale, poi evacuando ho cominciato a provare dolore che ho subito capito esser provocato da un taglietto...
Sono andata dal medico di base che mi ha visitata sommariamente e ne ha vista una a ore 7, ma non era quella che mi provocava dolore dato che io la lacerazione la sentivo a destra... Probabilmente doveva trattarsi di una ragade più interna... Mi ha così prescritto levolac sciroppo, dato che lamentavo anche stitichezza dovuta al fattore psicologico (avevo paura Dell evacuazione, dato che era diventata troppo dolorosa) e antrolin.
Dopo qualche giorno di levolac nessun miglioramento, anzi le feci si erano indurite così tanto da diventare caprine, e non riuscivo mai a liberalmente del tutto.
Finalmente dopo aver corretto l alimentazione, e dopo aver smesso con levolac sono tornata via via regolare, avendo anche "accettato" il dolore durante la defecazione.
Tramite conoscenze mi è' stata consigliata una crema semi naturale HOLOIL. Ho cominciato anche a fare dei bagni tiepidi prima e dopo l evacuazione per rilassare lo sfintere, il che funzionava... Solo che anche andando regolare ho notato (un paio di volte) oltre al sangue vivo sulla carta anche qualche piccola striatura color rosso vivo nelle feci. Dopo due settimane di cura con quella crema devo dire che a oggi la ragade più dolorosa si è' del tutto cicatrizzata, mentre quella che aveva inizialmente visto la dott mi da un piccolo fastidio nell atto Dell evacuazione. Ma un dolor lieve che non può essere paragonato a quello delle settimane passate.
Io sto continuando con i bagni tiepidi più volte al giorno, crema e alimentazione ricca di verdure e fibre. Le feci sono molto più morbide e non fanno fatica ad uscire... Lei pensa che ciò significa che sto guarendo grazie alla crema o è' solo che essendo passato un mesetto le cose si sono calmate da sole? Dovrei preoccuparmi? Aggiungo anche che sono soggetta a emorroidi che mi vengono generalmente in estate ma che riesco a curare con proctolyn, guarendo in qualche giorno di applicazioni. (Questa volta però non ho avuto emorroidi ma ragadi)
Grazie in anticipo per l attenzione.
Cordiali saluti
Elena

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'alimentazione, la consistenza delle feci, i lavaggi, hanno contribuito ad agevolare la guarigione.
È comunque opportuno eseguire una visita di controllo.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Lei dice che è necessaria una visita proctologica anche se sono guarite? Scusi la domanda che può sembrare sciocca, ma sono una gran fifona in queste cose, e pensavo che essendo guarita non ci fosse più bisogno della suddetta visita.
Grazie della Sua tempestiva risposta
Cordiali saluti
Elena

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi riferivo a questa sua affermazione
<<oggi la ragade più dolorosa si è' del tutto cicatrizzata, mentre quella che aveva inizialmente visto la dott mi da un piccolo fastidio nell atto Dell evacuazione>>,
ovvero ad una non completa remissione da sottoporre a verifica,
ovviamente se ora dice
<<pensavo che essendo guarita>>
questo può andare incontro al suo desiderio di rinviare un controllo.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dott. Quartaro,
Da qualche settimana non ho più problemi di ragadi anali, ,a mi sono venute le emorroidi.
Ero già soggetta a questa patologia, ma mi sono venute in concomitanza con la guarigione delle ragadi. C e qualche relazione spiegabile?
Volevo inoltre chiederLe se va bene il tipo di dieta che sto attuando per evitare la stitichezza: la sera minestrone di verdura e di secondo spinaci oppure zucchine bietole, carote e formaggi freschi come la crescenza.
Mezzogiorno spesso per via del lavoro salto il pasto, oppure se sono a casa pasta integrale con zucchine o in bianco e verdura come sopra. È cerco di bere molta acqua. Una volta a settimana petto di pollo alla griglia.
Secondo lei può andar bene? Poi prendo triade h due volte al di e come pomata il proctolyn. Ci sono dei giorni che sono solo interne ed altri che le sento esterne le emorroidi.
La ringrazio in anticipo.
Distinti saluti
Elena

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La dieta può andar anche bene ma
riscontro ancora che vuol fare auto-diagnosi
anzichè ricorrere ad un corretto inquadramento proctologico.

COrdialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it