x

x

Anticipare chirurgia prolasso

Salve,
abito a Padova.
Devo essere operato di prolasso mucoso pero' i medici degli ospedali della mia citta' non vogliono operarmi perche' mi dicono che c'e' troppa gente prima di me e che non hanno tempo per me pero' finche' io non vengo operato i miei sintomi non spariscono e attualmente mi rendono la vita impossibile.
Quindi vi chiedo: COME POSSO ESSERE OPERATO IN TEMPI BREVI ?
Arrivederci.
[#1]
Dr. Francesco Nardacchione Chirurgo generale 2,2k 69
Gentile signore,
ma cosa è cambiato rispetto a quanto richiesto nella sua prima consulenza del 21 settembre 2007 ?

https://www.medicitalia.it/consulti/colonproctologia/19036-intervento-chirurgico-troppo-ritardato-come-fare.html

In assenza di cambiamenti o modifiche dei sintomi le risposte dei medici non possono che essere sempre le stesse.
Cordiali saluti

Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2]
dopo
Utente
Utente
Verso la fine del 2007 mi misero in lista d'attesa per l'intervento chirurgico ma non mi chiamarono MAI e cosi decidetti di andare da lotro di persona e loro mi dissero che non esistevo in nessuno dei loro archivi e cosi capii che non vogliono operarmi nonostante io sia da operare.
Purtroppo comandano loro e sperimento sulla mia pelle cio' che il cardiologo siciliano Marcelletti afferma !!
"IN ITALIA GUARISCE PRESTO SOLO CHI PAGA"
[#3]
Dr. Francesco Nardacchione Chirurgo generale 2,2k 69
Gentile signore,
percepisco molta amarezza in ciò che scrive.
Purtroppo in Italia esistono casi di malasanità, non lo nego, ma esiste anche tanta buona sanità che troppo spesso rimane misconosciuta.
Per la legge sulla trasparenza nello stesso momento in cui Lei viene visitato e giudicato "da operare" viene inserito nella Lista di attesa dell'ospedale in cui ha effettuato la visita.
Per la legge che Le citavo prima in qualunque momento Lei può chiedere di verificare la sua posizione per sapere, orientativamente, quanto tempo deve ancora attendere.
E' un suo diritto saperlo. Cerchi di ricordarsi da quale chirurgo è stato visitato e, se può, ritorni da lui.
Verifichi inoltre con il Suo medico curante se esistono strutture ospedaliere nelle sue vicinanze che effettuano analogo intervento e magari hanno una lista di attesa minore.
Nella speranza di averLe fornito consigli utili La saluto cordialmente.

"In Italia guarisce prima chi si affida a dei medici seri".

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve,
ho gia verificato la mia posizione sul tempo d'attesa e la segreteria dl reparto chirurgico mi ha detto che il mio nome non esiste in nessuna loro lista.
E cosi tanto vale che vada in un qualsiasi altro ospedale visto che dovrei comunque sempre aspettare come minimo i classici 3 mesi d'attesa per essere operato.......
L'unica azione che posso fare e' portare in tribunale il medico che mi ha messo in lista d'attesa perche' quando mi mise in tale lista (era il 10 settembre 2007) io chiesi a lui un certificato di intervento chirurgico poiche' avevo gia intuito il loro menefreghismo nei miei confronti.
Ora potrei far valere quel certifcato per risarcimento danni morali ma non so quanto mi convenga poiche' quel medico ha un curriculum di tutto rispetto e si saprebbe difendere perfettamente poiche' ben voluto e ben difeso dall'ospedale civile.
Ecco il suo reparto chirurgico che mi ha teso tutto questo inganno:
http://www.colon.it/staff.htm
ed ecco lui in persona:
http://www.colon.it/stefano_merigliano.htm

E' un professore dirigente del suddetto reparto chirurgico ma non posso tornare da lui perche' lui non visita in ospedale.
A visitare sono altri chirurghi ma non lui che solamente dirige il reparto e si occupa di chirurgie complesse.
Non esistono altre strutture sanitarie con tempi d'attesa inferiori ai 3 mesi nella mia regione.
Rimango infermo, non c'e proprio nulla da fare se non andare in un altro ospedale ma devo forzatamente aspettare sempre 3 mesi prima di essere operato oppure devo farmi operare privatamente ma pretendono 1000 euro per una semplice chirurgia di rimozione prolasso mucoso.
Quindi avvertendo la truffa preferisco rimanere malato perche' non penso che in una clinica privata usare un misero strumento (stappler) per rimuovere una piccola parte di mucosa possa valere 1000 euro......
Negli ospedali pubblici non esistono medici seri perche' gia hanno troppi pazienti e malati di cui occuparsi e dell'ultimo arrivato lo snobbano per non avere ulteriore lavoro in sala operatoria come e' successo con me.
[#5]
Dr. Francesco Nardacchione Chirurgo generale 2,2k 69
Gentile signore,
preferisco non entrare nel merito conoscendo personalmente il professor Mirigliano e la Sua grande professionalità.
Mi dispiace umanamente per questa Sua esprienza e non so cosa dirle. Tuttavia ritengo che se Lei non comincia un'altra lista di attesa mai verrà chiamato.
A questo punto le cose che Le rimangono da fare sono due : o chiarire direttamente con il professore utilizzando anche il medico curante

(..."I medici dell'Unità Colo-Proctologica sono disponibili per i colloqui con i medici di base, i pazienti e i loro familiari dal Lunedì al Sabato dalle ore 8:00 alle ore 10:00"...)

oppure a rivolgersi sollecitamente ad un altro ospedale.

Cordiali saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dott. Nardacchione per la Sua attenzione; ora come ora mi rivolgero' a un altro ospedale poiche' comunque ho perso l'occasione di essere operato nel senso che devo comunque sempre aspettare almeno 3 mesi se ritorno presso la clinica del prof. Merigliano.
L'urgenza chirurgica infatti non me la possono dare e quindi tanto vale che io vada in un altro ospedale da un altro chirurgo, anche se gia' so che saro' operato oramai nel 2009 viste anche le vicine festivita' estive.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio