x

x

Chirurgia thd

Buon giorno, circa 6 mesi fa ho fatto l'intervnto di cui sopra,che a parere del chirurgo e' perfettamente riuscito. Il post operatorio, come preannunciato non e' stato affatto doloroso( solo alcuni fastidi)premetto che non mi sono capitati episodi di stitichezza in seguito all'intervento, e che ho seguito alla lettera i consigli sulla dieta.
Ho effettuato regolarmente le visite di controllo, tutto ok. Dopo circa 3 mesi anche quei fastidi del post int. che avevo, come bruciore e un'indolenzimento, sembravano spariti, tutto bene per alcue settimane, fino a quando ho avuto di problemi di reflusso esofageo, e non ho piu potuto bere i miei 2 lt. di acqua per alcuni gg.
Quindi ho avuto al massimo 2 o 3 episodi dove le feci non erano esattamente morbide, e" forse "da quel punto ho cominciato ad avere nuovamente qui fastidi di cui sopra,certo nulla a cui vedere con i dolori che avevo prima dell'intevento, ma comunque per me molto fastidiosi. Non so se questo problema si sia verificato per il fatto appena elencato , oppure per insorgere dei primi caldi( infatti la patologia mi si accentuava in questi periodi).Secondo il mio specialista che e' lo stesso che ha eseguito l'intervento , visitandomi nuovamente a Luglio,ha detto che le emorroidi sono perfettamente sgonfie e ha anche aggiunto che se mi visitasse un'altro proctologo non si accorgerebbe neanche delle emorroidi. Quindi intervento riuscito, per i bruciori che lui attribuisce alle defecazioni avute con piu' difficolta , mi ha prescritto delle creme ad applicazione locali.In ogni caso a tutt'oggi continuo ad avere questi fastidi, che si ripresentano ogni mattina dopo 2/ 3 ore della defecazione. Devo anche aggiungere che non sono sempre con la stessa intensita' ed a volte per un periodo anche se breve scompaiono.
Aggiungo anche che le mie emorroidi non erano estremamente grandi, anzi . Quello che mi interesserebbe sapere ,e che se questi problemi si verifichino normalente e che se con il tempo spariranno, la mia paura e' quella di ritrovarmi a breve con i sintomi iniziali. Vorrei anche sapere se sia opportuno riprendere una terapia orale , come Arvenium. Ringrazio gia' da ora e resto in attesa di un risposta.
CORDIALI SALUTI.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
Ho letto la sua storia, alle domande finali tuttavia puo' rispondere solo il collega che ha modo di visitarla; per quanto riguarda l' eventuale recidiva dei sintomi, questa non dovrebbe verificarsi dopo nessun trattamento ma esistono casi di recidiva in ogni tecnica, quindi teoricamente è possibile anche se difficile da prevedere. Auguri!

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno , intanto la ringrazio per l'attenzione prestata,e fermo restando che solo chi si accerta di persona puo' fare una diagnosi, secondo la sua esperienza possono essere normali questi bruciori dopo tale intervento, anche se sono passati 6 mesi?
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
In genere se è presente un sintomo è pesente una causa, Dire se questa causa è ancora legata alla malattia emorroidaria o dipende da altro come le dicevo puo essere valutato solo da chi la visita.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie per la sua diponibilita'.

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio