Utente
Buongiorno, ho 42 anni e il 19.05.2008 sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico di sfinterotomia laterale sin e polipectomia andoanale per risolvere una ragade anale. Dopo l'intervento ho notato un neto miglioramento per quanto riguarda i dolori postevacuazione nel senso che sono del tutto scomparsi, invece acuso ancora del dolore al momento dell'evacuazione.Il medico che mi ha operata mi diceva che non puo intervenire assolutamente sulla ragade, ma che in seguito alla sfinerotomia la ragade guarisce da sola. La mia impresione e che la ragade non e guarita e ho il dubbio che si doveva intervenire anche sulla ragade stessa.Sto molto attenta alla dieta,prendo una bustina di Plantalax tutti giorni(come raccomandato dal chirurgo), le feci non sono dure pero non capisco perchè dopo piu di un mese dal intervento ho ancora dolori abbastanza forti(non come prima) al momento dell'evacuazione.Forse e normale o no? Mi potete dare un vostro parere, riusciro mai a liberarmi da questo incubo?
Vi ringrazio per la disponibilità,
Distinti saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' indicazione datale e' corretta e condivisibile. La guarigione della ragade richiede un certo tempo dopo la sfinterotomia che e' la procedura corrette per curare chirurgicamente questa patologia.Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Dottore,la ringrazio per la tempestività con la quale ha risposto alla mia domanda, trovo che il vostro servizio a disposizione di chi come me ha bisogno di chiarimenti è assolutamente apprezzabile e di vero sostegno.Quindi devo avere pazienza...mi chiedevo però,se non fosse ùtile un lubrificante o una pomata cicatrizante per aiutare la guarigione della ragade? E poi, dottore,in quanto tempo mediamente può guarire?
Saluti distinti e una buona giornata.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
I tempi di cicatrizzazione non sono modificabili, tuttavia se una pomata le da beneficio soggettivo nulla vieta di usarla.In genere 30 giorni sono sufficienti per una guarigione completa.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Buona sera dottore, scusi la mia insistenza,ma di questa maledetta ragade soffro da 5 anni e le ho provate tutte...E proprio questo che mi preocupa, sono passati i 30 giorni e continuo ad avere dei forti dolori al momento del'evacuazione come se il muscolo faccesse fatica a dilatarsi ancora. Che cosa può essere?
Grazie.

[#5] dopo  
Utente
Mi permetto di aggiornarvi sulla mia situazione. Passati 2 mesi dal intervento, oggi mi sono sotoposta a una nuova visita perchè accuso gli stessi dolori al momento dell'evacuazione. Il chirurgo ha detto che la ragade non è assolutamente guarita e mi ha prescritto una crema con nitroglicerina da usare 2, 3 volte al giorno. A parte il fatto che il prezzo di questa crema è assurdo, ho letto che la nitroglicerina si usa per rilassare il muscolo e per facilitare la circolazione del sangue con la conseguenza della guariggione della ragade. A questo punto mi chiedo a che è servito l'intervento che mi e stato detto di essere risolutivo? Dottore mi ilumini e mi dia una risposta che mi facia sperare che non ho fatto questo intervento invano!!!
Distinti saluti e grazie.
PS- Esiste qualcosa di meno costoso di questa crema con nitroglicerina e che abbia gli stessi effetti?

[#6] dopo  
Utente
Non ricevo nessuna risposta ma non perdo le speranze...I dolori sono gli stessi al momento dell'evacuazione e adesso hanno iniziato a presentarsi anche durante il giorno, praticamente come prima intervento, sono molto scoraggiata e vorrei consultare un medico specialista, mi potete raccomandare qualcuno in zona Lanciano e dintorni?
Grazie.

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La peristenza della ragade dopo sfinterotomia e' un evento raro ma possibile.
Sul dito delle due societa' italiane di coloproctologia (siccr e siucp) potra' eventualmente trovare specialisti per una rivalutazione. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente
Buona sera dottore, mi permete un altra domanda ancora. Quali potrebbero essere le altre soluzioni? Io ho paura di quello che può provocare una ragade che non guarisce, per non parlare del mio morale che è praticamente a terra.Scusi le eventuali errori gramaticali(non sono italiana) e in questo preciso momento non ho assolutamente la pazienza di aprire il dizionario.
Distinti saluti.