Utente
Gentili Medici,
dopo qualche anno riprovo a formulare un mio problema che limita totalmente la qualità della mia vita.
Ho 37 anni e sono affetto da Morbo di Crohn ileocecale in terapia con Humira e da circa 4 anni in remissione clinica.
Nel contempo soffro di notevole ipertono sfinteriale con contrazioni continue e spasmodiche associato a prolasso rettale post evacutivo con presenza di marische su tutti i quadranti, completa paresi del pavimento pelvico sia in contrazione che in ponzamento e mancato della fionda pubo rettale.
Sono circa 7 anni con questi problemi e ho fatto innumerevoli visite e consulti ma non ho risolto. In molti mi hanno consigliato riabilitazione pavimento pelvico e/o dilatan ma niente. Il problema è l'ipertono, la sindrome da defecazione ostrutita e tutte le manovre che devo fare per rimettere in sede quello che esce durante l'evacuazione. L'intervento, alcuni dicono, è sconsigliato perchè ho il Crohn (non al retto ma all'ileo terminale) ma vivere così è davvero un dramma.
Vi ringrazio anticipatamente tutti.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Concordo con quanto le è stato detto,
Da quello che descrive sembra che il suo problema sia funzionale(ipertono, mancato rilasciamento della fionda pubo rettale, etc)
Queste alterazioni funzionali non necessitano di una correzione chirurgica.
In merito al prolasso esterno: questo non sembrerebbe responsabile della ostruita defecazione.
Una correzione potrebbe non risolvere i problemi alla defecazione.
Tutto deve essere rivalutato con calma.
Cordiali saluti.

.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
La ringrazio per la risposta ma capisce che io non posso avere una qualità di vita soddisfacente.
Ho provato in questi anni di tutto, dalle riabilitazioni varie, allo stile di vita, alle dilatazioni ma niente. La mattina in media passo due ore al bagno e poi i problemi si verificano al far rientrare in sede tutto il prolasso. A volte accade che non ci riesco proprio, in quanto il tutto non rientra e pertanto vengo ospedalizzato in media 7/8 volte l'anno.
Quindi per almeno il prolasso qualcosa non si potrebbe fare? Un medico dell'Humanitas mi propose l'intervento Help, era in lista attesa e poi non sono mai stato chiamato e il chirurgo non mi ha più risposto.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tramite questo mezzo non è possibile dirle, con sicurezza, quale è la strada migliore da percorrere.
Come le ho scritto: la correzione del prolasso emorroidario potrebbe non risolvere i suoi problemi di stipsi espulsiva, inoltre questa correzione, se è assolutamente necessaria, dovrà essere condotta con una tecnica che non solo deve tener presente che lei è affetto da M. di Crohn, ma anche l'entità del prolasso da correggere; la HeLP, da come descrive il suo prolasso, non è sufficiente.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com