Utente cancellato
Gentili dottori,scusate la domanda banale,ma vorrei sapere se pulire l'ano inserendo il dito medio nello stesso va bene.
Ultimamente sto notando che dopo la pulizia sull'asciugamano rimane un odore di cacca che proviene dall'ano,mi chiedevo se questo fosse normale o dovuto dal modo con cui mi lavo.
Non ho disturbi o altro,solo che quando mi asciugo devo passare l'asciugamano nell'ano per far diminuire la puzza.
Avrei bisogno di una visita proctologica?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessuna visita proctologia ed é normale che residui un minimo di odore all'ano dopo la pulizia (che non va condotta con il dito dentro l'ano).

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
399962

dal 2016
Mi scusi ancora,quindi non devo lavarmi l'ano all'interno?
I residui interni non provocano cattivo odore poi?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ci si la va in modo fisiologico, pulendo bene l'esterno.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4]  
Dr. Nando Gallese

24% attività
16% attualità
16% socialità
SAN GAVINO MONREALE (SU)
JERZU (NU)
CAGLIARI (CA)
QUARTU SANT'ELENA (CA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Residui fecali post-defecatori sono possibili e fisiologici entro certi limiti: se eccessivi sfociano nel "soiling" che, comunque, non sembra il suo caso; dall'ano, generalmente non esce niente di profumato e, quindi, non starei ad odorare gli strumenti igienici impiegati nella pulizia della regione.
Tuttavia, in alcuni casi (generalmente dopo un intervento anale), consiglio di estendere l'igiene intima anche all'interno del canale anale, nella prima parte di questo rivestito dal c.d. "anoderma" (non oltre 1-1,5 cm dal margine anale e assolutamente non alla mucosa), introducendo, con delicatezza, un qualsivoglia dito, ed eliminando i residui fecali che possono annidarsi tra le pliche raggiate (le piegoline dell'ano); questo evita che qualche residuo, al disotto della zona sfinterica, durante i normali movimenti, possa creare minimo imbrattamento della biancheria intima o, come nel suo caso, solo un fastidioso cattivo odore.
In ogni caso è bene non eccedere maniacalmente nella pulizia e utilizzare detergenti specifici che il suo Proctologo di fiducia potrà consigliarle.
Saluti
Dr. Nando Gallese
www.nandogallese.com

[#5] dopo  
399962

dal 2016
Gentili dottori evito di aprire una nuova discussione,ma da tempo noto che quando defeco la mia cacca puzza tanto,mi rimane addirittura l odore sulle mani e dopo numerosi lavaggi non riesco a togliere.
Bisognerebbe fare un analisi alle feci?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che lei abbia invece necessità di un'analisi psichiatrica, a meno che non si é messo a scherzare con noi.

Ad ogni modo il consulto é chiuso in quanto noi medici lavoriamo sul sito per dedicarci a problematiche vere e serie.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it