x

x

Operazione emorroidi post-operatorio

Buonasera, sono una ragazza di 24 anni che è stata sottoposta all'intervento alle emorroidi in data 21.06.2016, secondo metodo milligan morgan, a causa di forti perdite di sangue che da circa un anno mi hanno causato anemizzazione cronica (Hb 7.0). Prima dell'intervento infatti sono stata sottoposta a due trasfusioni di sangue per riportare i livelli di emoglobina ad un valore sufficiente per affrontare l'operazione (8.5). Il motivo per cui mi sono sottoposta all'intervento è legato appunto alle continue perdite di sangue che queste mi provocavano (ho fatto colonscopia, gastroscopia, rettoscopia e la causa è assolutamente imputabile a quello) e non ai dolori come di solito accade.
Dopo l'operazione sono rimasta ricoverata in ospedale per 3 giorni (dimessa oggi 24.06.2016) proprio perchè avevo ancora dei valori di emoglobina minimi e, avendo perso molto sangue durante l'operazione, volevano tenermi sottocontrollo.
I dolori dei primi due giorni sono stati strazianti,, la prima notte ho dovuto chiedere la morfina per dormire. Poi piano piano la situazione è migliorata. Prima evacuazione l'ho effettuata a 3 giorni dall'intervento (23.06.2016), con dolore ma tollerabile. Tuttavia, ho continuato a scaricarmi tutta la notte,(probabilmente perchè per facilitarmi l'evacuazione i medici mi avevano somministrato lo sciroppo come lassativo), con tanto di sangue. Anche oggi, giunta a casa, mi son scaricata due volte e ogni volta perso sangue (parecchio, di color rosso vivo).
è normale perdere sangue a 4 giorni dall'intervento? sono preoccupata anche perchè avendo i valori già bassi non vorrei peggiorare la situazione... sono abbastanza demotivata perchè penso di essermi operata per niente, e aver sofferto inutilmente...
Grazie mille
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Dopo questo intevento, entro certi limiti si. Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dottore. A distanza di 6 giorni dall'intervento, la situazione al bagno è migliorata, riesco a evacuare ma con dolori fortissimi (le perdite di sangue si sono ridotte). Ma ciò che ancora mi fa più male è lo stimolo, mi sento come se mi pulsasse la zona e le fitte sobo terribili; passano solamente una volta evacuato.
Ciò nonostante, la mia domanda è: è normale avere 38 di febbre a 6 giorni dall'intervento? Nel post operatorio la temperatura oscillava tra i 37/37.5, e mi veniva somministrato l'antibiotico per la degenza in ospedale (4 giorni).
Sono un po' preoccupata, inoltre è normale non sentire la zona anale perfettamente liscia? La sento ancora dolente, gonfia e con qualche protuberanza.
Grazie mille.
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Bene, la febbre in effetti dovrebbe passare, se cosi' non e' credo vada visitata.Prego

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test