Utente
Salve. Mi rivolgo in questa sezione anche se i miei problemi sono anche generici. Da più di due anni manifesto un serie di sintomi variabili. Li elenco brevemente: calo vista con astigmatismo,occasionale bruciore fastidio agli occhi, tremorì, spilli,eccessiva salivazione,vuoti memoria,fastidio alle labbra parlando,ronzii,insonnia,sensazione ginocchio o braccia deboli e tanti altri ancora che se ne vanno. In più bisogno di urinare frequente con alle volte enuresi lievissima quasi inosservabile. No bruciori o dolori. In più assenza o lievissimo stimolo a defecare. Insomma tantissimi sintomi.
Ho fatto varie visite mediche generali,anche al pronto soccorso,oculistiche e neurologica. I medici parlano di ansia depressione con somatizzazioni. Ho effettuato varie analisi sangue e urine e una risonanza magnetica encefalo e lombodorsosacrale che ha rilevato solo piccola protrusione discale l5s1 per i medici insignificante. Cura con antidepressivi e ansiolitici che non so se iniziare da mesi.Nello specifico, come riferito a medici che hanno effettuato esplorazione rettale senza trovare problemi,da mesi avverto uno stimolo a defecare debole o quasi assente. Sento le feci, una sensazione di movimento,le espello quasi sempre senza problemi. Non ho sangue,le feci sono o normali,alle volte sottili e rotte,difficilmente dure. Non ho dolori.l ano è sensibile. Anche al pronto soccorso non trovano nulla. Circa un anno fa però notavo feci molto grosse e compatte. Nei limiti del consulto on line chiedo un parere a voi. Aggiungo che le feci scendono e che l' ano è normale. Spesso ho molta aria intestinale. Manca quella sorta di stimolo forte urgente. Preciso che in generale cerco molto on Line e ho sentito pareri di vari medici. Grazie.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Come correttamente premette i sintomi che riferisce sono molto generici. Credo però che una visita gastroenterologica potrebbe essere utile per inquadrare il problema,magari valutando l'opportunità di eseguire test per intolleranze alimentari.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Grazie. Ho già effettuato test per celiachia e provato a evitare latte e derivati.