Utente
Buongiorno,

Chiedo un'informazione in merito ad un problema che mi perseguita da qualche mese... spero di essere nella sezione giusta...

Il problema è un dolore, soprattutto al contatto, ma anche quando assumo determinate posizioni, nella zona del muscolo sfintere anale esterno-muscolo elevatore dell'ano, che a volte porta anche fitte ( come se il nervo si tirasse ) e fitte al muscolo della gamba ( sinistra )...
ma il dolore principiale che a volte è più intenso altre volte meno è proprio in quel punto in zona sfintere anale.

In una zona vicina, non stesso punto, sono stato operato lo scorso anno ( novembre 2015 di ascesso perianale ) ma sia il medico di base che il fisiatra, mi hanno rassicurato da quel punto di vista, convinti che non sia dovuto a quello.

Premetto che sono in cura tramite un fisiatra e sto seguendo la sue terapie... dopo RX rachide lombo sacrale cui indicava:
accenno a deviazione scoliotica sinistro-convessa. Pinzatura posteriore L5-S1 con minimo appuntimento dello spigolo postero-inferiore di L5.
Mi ha consigliato ciclo di fisioterapia posturale che a breve farò...

Vorrei una vostra opinione in merito, è un problema che può essere dovuto da problema di scoliosi, oppure potrebbe essere dovuto da altri fattori ?
è un problema fastidioso poiché mi blocca in alcune attività, che comunque cerco di fare con regolarità.

Attendo una vostra gentile risposta.

Grazie.
Saluti.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Comprenderà che ha distanza è possibile fare solo delle ipotesi: potrebbero essere, all'origine dei sui disturbi, sia problemi lombo sacrali che proctologici.
Un ascesso di solito, in sede perianale anche se completamente risolto, lascia segno della sua avvenuta formazione.
Lasci che sia il Proctologo ad escluderne il coinvolgimento, eventualmente, aiutato di indagini strumentali.
Se le desidera ci tenga informati.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la gentile risposta...

si certo, capisco che a distanza sono solo delle ipotesi...
volevo solamente informazioni in merito...

Quindi mi consiglia di effettuare una visita proctologica, per escludere nel caso il problema ?

Grazie.
Saluti

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! Per escludere o confermare un coinvolgimento ano-rettale, nella sintomatologia riferita, è indispensabile una visita proctologica.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com