Utente 437XXX
Salve Gentilissimo Staff,

Nel 2009 ho cominciato a soffrire di una ragade anale che mi causava sanguinamento dopo l'evaquazione delle feci e bruciore tanto bruciore... mi decisi ad andare tramite ASL a far una visita e mi consigliarono di mettere delle creme e fare dei Semicupi.. dopo aver fatto tutto questo e mangiato regolarmente frutta e verdura e fibre pensavo che la ragade era passata.... ed invece da Febbraio 2015 tutto e ricominciato nei peggior dei modi... tanto bruciore prima e dopo aver defecato... sono stato da uno specialista.. e questo è il referto della visita: VISITA PROCTOLOGA
da alcuni anni, proctalgie maggiormente al momento della defecazione, con piccole ematochezie e
tracce di sangue sulla carta igienica. Alvo regolare.
ER; a h 7 in canale anale si apprezza discontinuità della giunzione anorettale, dolorabile alla
digitopressione, compatibile con ragade anale lpertono sfinterlco importante. Feci semiformate in
ampolla rettale., non masse
palpabili. Dito esploratore macchiato di feci.
Consiglio: regolarizzazione dell'aivo bevendo almeno 2L di acqua al dì, praticando attività fisica,
assumendo lassativi orali tipo laevolac 2 cucc x 2-3 volte al dì. Evitare cibi con spezie. Evitare
alcoolici e fumo.
Assumere:
Contramal 'l cp o 5 gtt se dolore intenso postdefecatorio.
Antrolyn pomata, applicazioni locali,2-3 volte al dì.
Semicupi con acqua tiepida 2-3 volte al dì, x 2-3 minuti ogni volta.
lniziare terapia con DilaTan Plus coni a diametro crescente da proseguire per 4 settimane
umettando i coni con olio di vaselina o olio di oliva prima dell'uso.
Controllo chirurgico tra 45 gg.

Ad oggi non è cambiato nulla.... cosa devo fare aiutatemi non c'è la faccio più... ma il dilatan va usato caldo o freddo perchè c'è un gel dentro termico che ne regola la temperatura... sono disperato...

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
La terapia della ragade anale è chirurgica, ma non prima di aver tentato di portarla a guarigione con terapia medica e dilatativa.
Una ragade anale come la sua, presente dal 2015, sicuramente è una ragade cronica con margini duri e callosi, questa difficilmente potrà guarire, ritengo utile a distanza di 45 giorni prendere in considerazione il trattamento chirurgico.
Riconsulti il proctologo.
Se lo desidera ci tenga informati
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 437XXX

Grazie mille dottore.. il problema e che appena metto il dilatatore in sede mi brucia tanto per 3 minuti qualsiasi dimensione sia.. poi volevo chiedervi se il dilatan va messo in acqua calda o fredda prima di essere inserito in sede.. e poi per quanto riguarda l'intervento chirurgico come avviene che tipo di anestesia fatto quella locale o sacrale qual'è la differenza? E quanti giorni mi tengo ricoverato? La ringrazio anticipatamente

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Preferibilmente riscaldato in acqua calda.
L'intervento chirurgico consiste in una sfinterotomia laterale dello sfintere interno per le ragadi acute , mentre per le croniche è necessario rimuovere i margini della ferita, in questo caso la sfinterotomia può essere fatta posteriormente sul fondo della ragade.
Anestesia locale o spinale?
Locale per la sfinterotomia laterale, "sacrale" per la sfinterotomia posteriore e plastica posteriore.
La "sacrale" consiste nell'iniezione di anestetico nel liquido cefalorachidiano pungendo a livello lombosacrale.
In entrambe i casi è possibile eseguire l'intervento in day surgery con uscita in serata.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 437XXX

Gentilissimo dottore,

il proctologo mi ha prescritto anche di prendere il contramal gocce devo prenderne solo 5gocce solo per il dolore post defecatorio ma il dolore non passa..ho letto sulle istruzioni che per gli adulti bisogna prenderne minimo 20 gocce fino a 160 al gg… ed anche qui le chiedo se ne potevo prendere 20 ? e se lo devo prendere ogni giorno? ed una volta usato il dilatatore posso mettere la crema antrolin.... grazie

mi scusi se la disturbo ancora...

saluti e buona pasqua