Utente cancellato
Cari Dottori buonasera,

sono qui ad aprire questo consulto perché due giorni fa mi è stata diagnosticata (e quindi incisa e zaffata) una cisti pilonidale al coccige infetta/ascessualizzata. Come dicevo mi è stato inserito zaffo imbevuto di disinfettante e lasciata spuntare una parte di fettuccia che spunta in un cerotto di cellulosa e traspirante.
Questa mattina per igiene intima ho lavato cercando di non far entrare in contatto l'acqua del bidet con la garza, ma ahimé deve essersi bagnata quest'ultima perché dopo aver messo i pantaloni ed essere uscito ho notato che sedendomi in treno il pantalone era umido (la garza e il cerotto bagnati devono aver bagnato i pantaloni)

In realtà nessun problema non fosse per il fatto che temo di aver creato un ponte-acquoso che possa aver intaccato la ferita, mi spiego meglio: in pratica lo zaffo per adsorbimento porta all'esterno materiale tipo siero e pus umido e sangue, in un continuo equilibrio con il cerotto. Avendo creato un ponte acquoso tra pantalone, mutanda (molto bagnati per il bidet), cerotto traspirante e zaffo non vorrei che gli agenti patogeni (virus e batteri) presenti sul sedile del treno siano potuti entrare nella ferita tramite zaffo.

E' possibile ciò? in via teorica temo di si per adsorbimento (come quando si mette un colorante su una garza umida ed esso si espande)

Grazie.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non credo.Ma sarebbe opportuno stesse a riposo e seguisse le indicazioni di chi la segue. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it