Utente 590XXX
Buongiorno dottore,
vorrei approfittare di qualche minuto del suo prezioso tempo, esponendogli un problema che da piu' di un anno mi da dolore e bruciore.
Cerchero' di sintetizzare al massimo:1) 02/10/015 prima visita in chirurgia generale diagnosi: emorroidi di 2° grado, dermatite perianale.
Cura: Venoruton 1000 una bustina due volte al giorno per 10 giorni, lavaggi con sapone di Marsiglia. Si consiglia colonscopia.

2) colonscopia: indagine condotta fino al colon trasverso distale. Impossibile proseguire oltre per presenza di materiale fecale solido. Piccoli ed isolati osti diverticolari a carico del sigma; regolare la mucosa dei restanti segmenti colici esporati. Si segnala la presenza di modesta congestione emorroidaria.

3) seconda visita: addome trattabile, non dolente. ER: piccola ragade anale di 9,00 in posizione genupettorale. Si consiglia Rectalgan schiuma 3 volte al di, Normix 1 cp tre volte al giorno per 10 giorni al mese. E intanto i dolori e bruciori continuano.

4) terza visita: diagnosi: dermoproctite acuta con emorroidi di 1° grado. Cura: Visaven 3 mg al di per 20 giorni , Pentacol gel 500 mg 1 per 15 giorni, Prisma 50 due mattina due sera per 10 giorni, cura che ho ripetuto tre mesi senza miglioria.

5) quarta visita, sempre dottori diversi, diagnosi: ano-proctite ragadiforme, emoroidi di 2° grado. Cura: Lenigut crema per due volte al giorno, Pentacol 500 gel una al giorno per 20 giorni, Daflon 500 comp. due al giorno per15 giorni.

6) nel frattempo mi prescrivono un tampone fecale, che e' nella normalita', ma l'ultimo medico comunque mi prescrive dell'antibiotico Cefixoral 400 per 5 giorni. I dolori e bruciori sono sempre in agguato.

7) altra visita dal penultimo medico: Proctocid detergente, Pentacol 500 gel due al giorno, Trofo 5 polvere due volte al giorno.

8) Altra visita e sempre Pentacol e Topster.
In pratica in quasi due anni ho imparato che qualche giorno di tregua ce l'ho soltanto quando le mie feci sono solide, e continuo a controllare l'alimentazione no frutta ne' verdura ne' latte etc. dottore che devo fare? ho perso le speranze di una buona qualita' di vita.
Saluti e grazie Pan.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non possiamo nè confermare nè contraddire quello che le è stato detto o prescritto e non possiamo fare prescrizioni.
Detto questo, eviti di cambiare proctologo, si affidi ad uno che riscuote la sua fiducia e gli lasci il tempo per capire che cosa della terapia prescritta non ha funzionato e quale altro problema può essere alla base dei suoi disturbi.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 590XXX

grazie dottore, ma e' il caso di ripetere la colonscopia?