Utente 453XXX

Buongiorno Dottore. Siccome ho già 85% di invalidità volevo fare domanda di aggravamento per incontinenza fecale e apnea notturna.. Ma facendo leggere la diagnosi del proctologo al mio medico di base dice che non cè incontinenza. Ora volevo sapere da lei se può essere considerato incontinenza fecale anche lieve oppure no..
REFERTO: Visita proctologica. Non alterazioni esterne, alla e.r. sfintere ipotonico, assenza di contrattività volontaria, conservata in qualche misura quella riflessa. Anoscopia: prolasso mucoso rettale molto pronunciato.
Grazie Gianni

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per motivi medico-legali, visto che deve ottenere un aggravamento, sarebbe meglio presentare un certificato ottenuto con un esame strumentale "replicabile" e non il certificato di una visita basato sulla sensibiltà del dito di un medico (anche se bravissimo).
Dovrebbe sottoporsi ad una manometria ano-rettale.
Tuttavia questo che le dico è solo teoria (in quanto non la conosco).
Le consiglierei, prima di sottoporsi a qualsiasi esame o visita, di consultare un medico legale che potrà consigliarla per il meglio anche considerando le altre sue patologie!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia