Utente
Gent.mi dottori, scrivo per rappresentarvi una situazione che riguarda mio padre. Un uomo di anni 68 anni, 1.80 di h e peso di 124 kg. All'incirca 3 anni fa, in seguito ad un episodio sospetto di melena e sangue vivo misto alle feci è stato sottoposto prima a gastroscopia e poi a colonscopia (virtuale) dai quali esami tuttavia non risultò nulla di preoccupante, salvo una leggera irritazione della parete gastrica dovuta all'uso di anticoaugulanti ed un lipoma nell'intestino. Mio padre ha sempre sofferto di emorroidi e quindi la dottoressa che esegui' la colonscopia riferì che in mancanza di altri sintomi, quali dimagrimento, dolori e familiarità per tumore del colon, la causa di quell'episodio poteva essere rinvenuta proprio nelle emorroidi. Ora a tre anni di distanza come ho detto, e preciso che nel frattempo mio padre non ha perso peso, sofferto di dolori allo stomaco o altro, è successo che dopo essere andato in bagno e aver tirato lo sciacquone dopo un po' ha notato, sul fondo del water, come un ristagno di sangue. Sulla carta igienica ricorda di non aver notato nulla. Può trattarsi nuovamente di un fenomeno legato alle emorroidi? Sono molto preoccupata. Questo secondo episodio non si è più ripetuto ma volevo sapere se, senza eseguire esami invasivi, almeno per il momento e in assenza di altri sintomi e/o episodi del genere, esistono altri esami che possono aiutare a monitorare la situazione e ad escludere patologie più importanti. Vi ringrazio anticipatamente e attendo vostra risposta.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere un sanguinamento emorroidario, ma procederei ad una visita proctologica per tranquillità.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo dott. Cosentino, la ringrazio innanzitutto per la celere risposta. Di sicuro,quindi, eseguiremo una visita proctologica. Nel frattempo lei ritiene che un'analisi del sangue, in particolare i markers tumorali per il tumore dello stomaco e dell'intestino, possano essere utili per escludere altre patologie più importanti? Le preciso che, a seguito di quel primo episodio sospetto di melena misto a sangue vivo nelle feci e nell'attesa di eseguire gli accertamenti di cui le ho parlato, il medico consiglio' tali analisi i cui valori risultarono tutti nella norma. Lei ritiene, in altre parole, che questi marcatori siano realmente utili in casi come questi? La ringrazio.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I marcatori tumorali non hanno alcuna indicazione come screening e vengono sconsigliati dalla letteratura e dagli stessi oncologi in quanto non attendibili e fuorvianti.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la sua pronta disponibilità.
Cordialità

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla ed auguroni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it