Utente 137XXX
Buonasera ho 29 anni e Vi scrivo per avere una informazione! Mi hanno diagnosticato delle emorroidi (3 gavoccioli per l esattezza) di primo/secondo grado...nel referto ce scritto emorroidi di un secondo grado inziale. Quali sono le caratteristiche di quese mie emorroidi? Perche raramento trovo delle piccole tracce di muco con pochissimo sangue (direi tracce piccolissime). Non ho dolori. Nel mio stadio ce gia un prolasso all atto di defecazione? Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Le emorroidi, strutture anatomiche presenti in ognuno di noi già alla nascita, sono posizionate all'interno ed al disopra del canale anale, in condizioni di normalità queste non si spostano dalla loro sede durante la defecazione.
Quando parliamo di malattia emorroidaria, parliamo di sintomi legati all'abbassamento ed allo scivolamento delle emorroidi verso il basso ed all'esterno del canale anale.
Le emorroidi di secondo grado: sono emorroidi che, alla defecazione, scivolano in basso e fuoriescono dal canale anale per poi rientrare spontaneamente.

Con il termine prolasso emorroidario si intende: abbassamento delle emorroidi con fuoriuscita dal canale anale, quindi lei è già affetto da un prolasso, sia emorroidario che rettale interno.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 137XXX

Ok grazie! Quale è la differenza tra un secondo stadio iniziale che secondo pieno?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Che prolassano all'esterno un po' meno.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 137XXX

Ok! La ringrazio! Non capivo perché mi abbia detto tra un primo e un secondo grado e poi scrive nel referto secondo grado iniziale. Comunque penso che un piccolo prolasso ci sia, giusto?

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 137XXX

Concordo. Invece tra un primo grado e uno stadio zero quindi nessuna patologia quali differenze intercorrono?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La classificazione in stadi, che si fa per spiegare il grado(I-II-III-IV) di prolasso emorroidario, è una classificazione che tiene conto di come si comportano le emorroidi alla defecazione.
Le emorroidi nello "stadio zero" sono nella loro sede naturale; nel I grado prolassano nel canale anale ma non fuoriescono; nel II escono dall'ano e rientrano spontaneamente;
nel III escono e non rientrano ed hanno bisogno di essere riposizionate all'interno manualmente;
nel IV sono perennemente all'esterno.
Non credo di dover aggiungere altro.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 137XXX

Chiarissimo! Quindi le mie hanno un prolasso nel canale anale e fuoriescono leggermente all esterno all atto di defecazione. Corretto?

[#9] dopo  
Utente 137XXX

Chiedo ancora una cosa, mi scuso se la disturbo nuovamente. Le emorroidi al mio stadio possono dare disturbi (quali muco e sangue) in piccole quantità anche se non congeste ed edematose? Oppure solo se si congestionano? Grazie!

[#10]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In entrambe i casi.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#11] dopo  
Utente 137XXX

Ero convinto del contraio! Come spiega questa sua affermazione? In modo da poter capire meglio la mia patologia :)

[#12]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
E' la dislocazione che le rende vulnerabili, non essendo più nella loro sede naturale ed essendo prolassate possono sanguinare, anche se non congeste, in occasione di una defecazione di feci grosse e disidratate.
Ulteriori chiarimenti, per capire meglio la sua patologia, andranno richiesti chi l'ha in cura ed a chi ha posto la diagnosi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#13] dopo  
Utente 137XXX

Cosi come dare pochettino di muco all atto di defecazione! Giusto? La ringrazio è stato di grande aiuto!