Utente 438XXX
Buongiorno,

vi spiego brevemente la mia storia:

sto curando una prostatite batterica dal mese di Febbraio, attualmente ho sconfitto l'infezione ed è rimasta solo una forte congestione. A seguito di questa prostatite, ho avuto episodi di emorroidi esterne alcune delle quali si sono ritirate in modo spontaneo altre, più piccole sono rimaste senza però darmi particolare problemi. Ora ho un'emorroide esterna abbastanza consistente, recandomi dal mio medico curante mi prescrive delle compresse di Mioven due volte al giorno e della pomata Hirudoid 40000 crema da applicare mattina e sera il tutto per una settimana con successivo controllo. Dopo 3-4 giorni dalla cura l'emorroide era quasi rientrata del tutto. Purtroppo domenica andando al bagno ho avuto enorme difficoltà nel defecare a causa di feci estremamente dure e dopo essermi sforzato tantissimo il giorno seguente mi ritrovo punto e da capo sia con l'emorroide esterna ma soprattutto con un fortissimo dolore interno. Non ho perdite di sangue ma ho un dolore allucinante nella zona anale che si è irradiato anche sotto lo scroto credo e penso a causa dello sforzo con forti dolori di pancia.
A seguito dello sforzo potrebbe essersi creata anche un'emorroide interna? Il trattamento prescrittomi è ancora utile oppure dovrei passare ad altro che diciamo abbia azione anche interna?

In attesa di vostra gradita risposta

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo con una visita specialistica colonproctologica sarà possibile comprendere se è presente, oltre all'edema/ematoma perianale, anche una congestione o trombosi di una emorroide interna.
Completata la diagnosi le sarà prescritta l'opportuna terapia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com