Utente 472XXX
Gent.mi,
scrivo per chiedere un consulto perché non so dove sbattere la testa.
Premetto che soffro di colite nervosa da anni, frequenti sanguinamenti seguiti ogni tanto da bruciore anale ma mai niente di preoccupante. Non ho mai sofferto di stipsi, tranne occasionalmente.
Un mese fa ho avuto dolore nell'evacuazione con intenso bruciore. Ho acquistato la crema proctolyn e dopo pochi giorni il dolore è andato via quasi completamente.
Tempo una settimana ed è tornato più forte di prima tanto da dover prendere antidolorifici per permettere la defecazione. Il mio medico curante mi ha detto che si tratta di emorroidi e mi ha dato degli integratori (angiovein) da prendere.
Il dolore è andato scemando per i giorni successivi salvo poi tornare. Ho continuato a prendere gli integratori raddoppiando la dose e di nuovo: dolore diventa più blando ma dopo qualche giorno ritorna!

Durante la giornata non soffro di particolari fastidi o comunque sono fastidi sopportabili (sento pulsare, ma generalmente dopo bagni tiepidi e crema passa tutto). Il dolore lancinante lo sento nell'atto di evacuare. Come se mi stessero pizzicando lì con una pinza o come se fossero pietre o pezzi di vetro. Nei giorni clou è talmente forte che oltre a prendere l'antidolorifico devo mordere la maglietta e mi viene da piangere. Nonostante questo, capita di non riuscire a farcela. E' come se le feci (che sottolineo non essere mai dure ma sempre morbide) fossero lì lì per "uscire" ma non riuscissero a passare.

Sto aspettando che il proctologo della mia città mi richiami per fissare un appuntamento (che suppongo non sia immediato), ma nel frattempo c'è qualcosa che posso fare oltre a mangiare fibre, bagni tiepidi, integratori e crema??

Perché nonostante la situazioni migliori quasi fino a non sentire più niente, non guarisco ma torna tutto come prima in pochissimi giorni??

Non c'è niente di visibile all'esterno e il dolore (così come le pulsazioni e ogni tanto fitte) lo sento a destra e a sinistra all'interno.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente ha una ragade. Senta il proctologo per una cura adeguata. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Grazie mille dottore per a sua tempestiva risposta.

[#3] dopo  
Utente 472XXX

Gent.le Dottore,

a seguito della visita proctologica la diagnosi è stata:
emorroidi II grado e fistola perinatale inter-transfinterica media.

Mi opero domani.

Il mio proctologo mi ha spiegato di aver lavato il canale ed effettivamente per la prima volta dopo tanto tempo non ho avuto dolore al passaggio delle feci e mi ha detto che il dolore che provavo era dovuto all'infezione.
Lui parla di un canale, ma allora come mai io sentivo pulsare e durante la defecazione dolore atroce in due punti distinti (a destra e sinistra)?

Mi ha anche detto che il post operatorio sarà brillante date le nuove tecniche ormai utilizzate e che già l'indomani potrò fare tutto (es: guidare). Ma è davvero così?
Leggo esperienze diverse...

Inoltre non ho mai avuto perdite di pus nell'intimo o nella carta igienica, ma com'è possibile? Ho paura di non riuscire ad accorgermi di eventuali recidive o di eventuali complicazioni.


Grazie per la cortese attenzione

[#4]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo. Si è possibile. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it