Utente 431XXX
oltre 5 anni fa ho avuto la prima comparsa di emmorroidi interne, poi rientrate ed a quel periodo, più o meno, risalgono dei fastidi anali, che improvvisamente sento, a volte prolungati anche per un paio di minuti, che spesso precedono anche l'evacuazione. All'epoca feci anche la colonscopia ed era tutto a posto. A distanza di anni, ancora mi ritornano ogni tanto questi fastidi, di emorroidi, almeno esterne, non ne ho più avute, fatto anche visita urologica e varie analisi, ed unica cosa riscontrata una infezione batterica alle vie spermatiche, che credo poco c'entri col mio fastidio. Da allora il mio lavoro è+ sedentario (di fatti aumentati anche gli episodi di formicolli a gambe, piedi ecc) e passo più tempo davanti al pc, puo' centrare anche la postura? Ma perchè spesso li avverto come un segnale che di li' a massimo una mezzoretta, poi devo defecare? grazie anticipate

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quello che riferisce(fastidi anali) sono sintomi non specifici per una determinata patologia, ma comuni a diverse patologie anorettali.
Il consiglio è di una visita proctologica con anoproctoscopia per chiarire la natura dei suoi "fastidi anali".
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 431XXX

grazie seguirò il suo consiglio, avevo dimenticato di dirle, non so se collegati alla mia precedente domanda sui fastidi anali o no e ossia, nell'ultima settimana ho evacuato in modo irregolare, tipo, per 2,3 giorni niente feci, e i giorni successivi ci andavo anche 3 volte al giorno, colore marrone normale e raramente ho avuto un pò diarrea, ma nn mi preoccupa questo, bensi' il fatto che sulla carta igienica, come era accaduto settimane fa, ho ritrovato vari puntini neri,(stavolta+ ke in passato) sono rigidi di grandezza massima di 3,4 mm, piccole petruzze nere, compatte, ho provato ad aprirli, e non si sgranano, ne macchjiano, di cosa può trattarsi? Non prendo integratori ne carbone vegetale o farmaci, 4,5 mesi fa, analisi sangue occulto feci e battereologica, diede esito negativo, però allora nn facevo caso se fossero presenti questi cosini neri...spero possa chiarirmi anche questo dubbio

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Residui alimentari?
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 431XXX

scusi, anche se in ritardo le scrivo perchè dopo visita proctologica, mi è stata riscontrata una lieve proctite e dato il pentacol 500, i fastidi in zona anale, periodicamente tornano a trovarmi, (non son mai veri dolori) le emorroidi raramente fuoriescono, però con i disturbi localizzati stava andando un pò meglio ,da quando il mio medico generico mi aveva dato il rectoreparil crema.. (analisi sangue, urine tut ok, feci quasi regolari colore dal marrone al verdino) solo ora ho fatto il test quello di nuova generazione, campioncino per sangue occulto feci ed è uscito positivo..in attesa di eventuale colonscopia, lei cosa pensa? grazie 1000

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La colonscopia va fatta, anche se il sangue potrebbe derivare dalla proctite, nel frattempo continui con la terapia prescritta.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 431XXX

nell'attesa della data della colonscopia ho rifatto le analisi del sangue occulto nelle feci, quelli su 3 campioni (metodo immunocromatografico)e a differenza del test(quelli anonimi in piccola provetta) di circa 15 giorni fa, è risultato assente su tutti e 3 i campioni, bè ammesso che un pò di tenesmo anale ancora resta, idem formicolii e (seppur non continui) prurito e indolenzimento area rettale, la colon la farò, ma lei ritiene, che, dopo queste nuove analisi, possa stare, un pò più sereno, rispetto alla naturale paura, delle cause peggiori della positività del penultimo test?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Penso di si!
Ma la colonscopia va fatta.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 431XXX

scusi se la disturbo ancora, ma negli ultimi giorni ai vari saltuari disturbi in zona anale uno ha preso il sopravvento ed anche con una certa continuità, ossia il bruciore anale. (raramente intenso, ma ad ogni modo fastidioso e invalidante) Ho letto che in casi di ragadi anali, durante il transito delle feci dovrei avvertir più dolore, invece è l'esatto contrario, sia che emetto aria, o nel transito ed espulsione feci, avverto sollievo in sede anale. Invece, quando inserisco l'erogatore del rectoreparil, anche se l'area è bagnata, insaponata ecc.avverto dolore appena provo a spingerlo internamente.queste sensazioni (e a volte anche piccole movimentazioni, sempre in sede rettale, formazioni bollicine d'aria ecc.).son tipiche di varie patologie, o indirizzano verso qualche diagnosi in particolare? grazie 1000