Utente
Salve dottori, la settimana scorsa mi sono recata ad effettuare una visita dal colonproctologo in seguito a sintomi quali sensazione di pienezza rettale e sporadico bruciore nella regione anale. Il dottore non ha rilevato nulla se non un utero retroversoflesso che poggia sul retto ed una cripta leggermente infiammata ( secondo lui per qualche sforzo durante la defecazione) . Sono una persona ansiosa e quindi ho cercato su internet cosa fosse questa cripta e ho letto che è una delle prime infiammazioni che si verificano in casi di malattie infiammatorie croniche intestinali. Adesso la mia domanda è il dottore avrebbe potuto rilevare durante la visita se l’infiammazione della cripta anale fosse stata provocata da una patologia del genere?
Espongo per completezza che ho effettuato anche un mese fa un ecografia intestinale con ecodoppler in cui non è stato rilevato nulla di anomalo e le analisi del sangue con indici infiammatori (globuli bianchi, pcr,ves) e elettroforesi proteica nella norma. Grazie mille anticipatamente per le risposte.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente.
Una cripta anale infiammata non è il primo segno di una malattia infiammatoria cronica intestinale, ma potrebbe dare origine ad un ascesso perianale e successivamente ad una fistola.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore della sua risposta quindi come mi sembra di capire che quello riscontrato dal medico non c’entri nulla con le patologie che temo , è così?

[#3] dopo  
Utente
Mi scusi dottore per l’ulteriore disturbo ma come si può prevenire l’insorgenza di quest’ascesso?

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Terapia antibiotica ed antinfiammatori, ma non prima di una diagnosi di certezza..
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com