Utente 477XXX
Gentili dottori dell'equipe vorrei porvi una domanda circa un'anno fa' sono stato sottoposto ad un intervento con metodo longo per un prolasso mucoso ed emorroidi sanguinanti ho sempre eseguito le visite di controllo anche perché subito dopo l'operazione ho sofferto di tenesmo per circa 2 mesi fortunatamente risolto, al momento in cui scrivo gli unici problemi che persistono sono ancora una leggera difficoltà a trattenere le feci in presenza di stimolo premetto che a settembre è stato diagnosticato un colon irritabile da un gastroenterologo che ora sto' curando e un lieve bruciore anale tipo irritazione, il giorno 16 gennaio di quest'anno ho fatto una visita da un chirurgo generale perché purtroppo nella mia ulss non ci sono chirurghi con specializzazione in colonproctologia cmq dopo la visita avvenuta divaricandomi le natiche facendomi spingere e basandosi su un'ispezione visiva senza strumenti per capirci mi ha detto che ha visto una ragade e una emorroide e che potrebbe essere quella a provocarmi quel leggero bruciore che se voglio mi può operare cauterizzandola sinceramente al momento non sarei propenso a fare un'altro intervento la mia domanda è può una ragade essere asintomatica perché leggendo su internet le persone che hanno ragadi quasi tutte dicono che sono dolorose sanguinanti e hanno difficoltà a defecare per il dolore ecco io non ho nessuno di questi sintomi per cui ecco perché non sarei tanto propenso ad una nuova operazione al momento l'unica cura che mi ha prescritto è mesalzina in gel la sera prima di coricarmi e daflon 3 al giorno cordiali saluti e grz a chi mi risponderà

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'urgenza defecatoria è un sintomo che si riscontra frequentemente nei pazienti colitici.
Il dolore alla defecazione è un sintomo caratteristico della ragade anale.
Emorroidi congeste e prolassate possono provocare " un leggero bruciore"
Ma a distanza non possiamo confermare o confutare quello che le è stato diagnosticato.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Innanzitutto la ringrazio per la celere risposta dott d'oriano putroppo non essendo io medico mi sono espresso male spiegando il problema in modo sbagliato il fatto è che io non ho bruciori anali durante la defecazione e nemmeno perdite di sangue anzi non ho nessun problema a scaricarmi cioè non avrei i sintomi che si leggono di tutti quelli che purtroppo hanno una ragade , l'emorroide c'è ma non mi duole un po' fastidiosa ma niente di doloroso e nemmeno a detta del chirurgo risulta congesta o prolassata per questo nella mia ignoranza chiedevo informazioni se una ragade può essere asintomatica capendo i limiti del consulto on line non vorrei mai andarla a cicatrizzare per poi magari peggiorando la situazione, come detto prima io non sono medico e ho molta fiducia nella categoria però "errare humanum est" potrebbe aver scambiato una piccola irritazione della mucosa con una ragade? Grz ancora della sua cortese risposta e cordialità

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Comprendo la sua perplessità, posso confermarle che quando c'è una ragade c'è sempre dolore.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 477XXX

Grazie mille dott d'oriano era questo il mio dubbio fortunatamente io dolore al momento non ne ho per questo le ho chiesto se potevano essere asintomatiche cosa che mi sembrava strana pure a me cmq per mia fortuna ho trovato un colonproctologo nel sito siccr nella mia zona ed essendo un posto delicato prima di rifarmi operare un'altra volta nel giro di meno 1 anno dalla longo prenotero' una visita da questo dottore che leggendo il suo cv ha all'attivo più di 1000 interventi magari sperando di risolvere il problema ambulatorialmente se desidera la terro' informato sull'evolversi del mio caso in caso contrario le porgo i miei più cordiali saluti e un ringraziamento per le informazioni

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott.d'oriano oggi ho prenotato una visita specialistica proctologica presso il medico che le avevo detto è stato molto gentile purtroppo però al telefono mi ha spiegato che purtroppo molte persone che si sottopongono alla longo per cause inspiegabili avvolte hanno delle piccole complicanze che però anche se piccole sono difficili da curare cmq mi ha dato la sua piena disponibilità per cercare di risolvere i miei problemi ( premetto che lui nel centro in cui lavora praticano molte thd) seppur piccoli ma fastidiosi so' che lei usa molto questa tecnica (longo) le chiedo può esserci una correlazione tra frequenza defecatoria e l'operazione che ho subito? perché al momento oltre ai lievi bruciori e per fortuna solo quelli mi sembra di non avere più l'ampolla rettale perché vado al bagno circa 4/5 volte solo al mattino anche in presenza di un piccolo stimolo devo andare, logicamente senza spingere (non ne ho bisogno) oppure la longo con la frequenza di evaquazioni non centra niente perché so' che lei pratica molto questo metodo e volevo sapere se le è mai capitato che ad un paziente capitasse questo problemino un po' fastidioso cordiali daluti e grz se rispondera' a questo mio banale quisito ma vorrei andare alla visita senza magari porre domande inutili al proctologo su sintomi che magari non centrano nulla con la longo grz ancora del servizio fornito in questo sito perché a volte basta anche una parola di conforto per rassicurare noi malati

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non conosco il collega, ma dopo ogni intervento sull'ano-retto, indipendentemente dalla tecnica adottata, è possibile che si verifichino dele complicanze o dei disturbi.
L' urgenza da lei riferita è spesso presente dopo chirurgia sull' anoretto e ne conosciamo il motivo, questo è legato alla presenza di ferite e scompare alla avvenuta cicatrizzazione di queste.Tenga presente che anche io eseguo Thd, Milligan-Morgan ed altro e non ho nessun interesse a fornire notizie fuorvianti.
In tutta sincerità distanza di 2 anni, non me la sento di attribuire i suoi disturbi alla Longo, sospetto invece che possano essere collegati con la sindrome dell'intestino irritabile.
Chi la visitera, dopo aver eseguito una rettoscopia che ci assicura che la cicatrice non presenta irritazioni, saprà tranquillizzarla.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 477XXX

Buongiorno dott d'oriano le scrivo per informarla sull'evolversi della mia situazione mercoledì ho effettuato la visita proctologica il chirurgo esternamente non ha notato niente di grave ad esplorazione digitale ha sentito la cicatrice ha detto che ci sono ancora graffette ma non ha trovato difficoltà ad esplorare anche sopra la rima anastomica che non so' dirle cosa sia e poi ha rilevato un ipotono sfinteriale cmq domani effettuero' una rettoscopia nel frattempo nella mia ignoranza in materia medica e non volendo cercare in internet su siti o forum senza un qualche moderatore medico le chiedo da cosa potrebbe essere provocato questo ipotono e questo ipotono può provocare ragadi o piccole lesioni alla mucosa interna, nonostante sia passato più di un'anno dall'operazione? Nel frattempo le porgo i miei più cordiali saluti e se le interessa avrei piacere di tenerla informato sull'esito della rettoscopia che faro' domani pomeriggio buongiorno e grazie ancora della/e consulenze

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se ci sono ancora delle "graffette" con la rettoscopia si vedrà se sono responsabili di infiammazione o granulomi, in questo caso ritengo utile una loro rimozione.

1)Per ipotono sfinteriale si intende una riduzione della tono muscolare anale con una riduzione della normale pressione che la muscolatura esercita a riposo a livello anale.
Le cause possono essere legate a lesioni sfinteriche o ad altre cause che tengono impegnato il canale anale(prolasso rettale esterno) o a malattie che interessano i muscoli.

2) No! non può essere responsabile di queste lesioni.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio per la celere risposta presumo che non si tratti di un prolasso perché ho fatto la longo proprio per curare il prolasso che mi causava sanguinamenti e usciva quando restavo in piedi spero vivamente che non sia una lesione a qualche sfintere perché sinceramente prima della longo anche se avevo il prolasso non ho mai avuto problemi di ipotonia cmq donani vedremo l'esito della rettoscopia e speriamo che sia un problema che si possa risolvere grz ancora dott. D'oriano

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla.
A risentirci.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#12] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott d'oriano le riscrivo per metterla al corrente sull'esito della rettoscopia esame condotto sino a 15 cm dal margine anale senza rilevare lesioni a 2cm presenza di rima di sutura che non presenta stenosi di rilievo clips metalliche quasi completamente ricoperte,mucosa facilmente sanguinante non recidiva emorroidaria ne ragadi no recidiva prolasso poi mi ha consigliato di fare una manometria per capire il perché dell'ipotono sfinteriale nell'attesa della manometria che purtroppo qui in provincia di verona la svolgono solo in una unica asl causa riorganizzazione delle asl le chiedo cosa può essere a provocare un facile sanguinamento della mucosa e cosa ne pensa del referto della rettoscopia perché sinceramente dai dolori che avevo causa aria immessa per farla non ho chiesto più di tanto al chirurgo lo so' ho fatto male ma il dolore purtroppo si faceva ben sentire grz e le porgo i miei più cordiali saluti

[#13]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le clips ancora in sede!
Ribadisco il mio pensiero espresso nel precedente consulto[#9]
"Se ci sono ancora delle "graffette" con la rettoscopia si vedrà se sono responsabili di infiammazione o granulomi, in questo caso ritengo utile una loro rimozione."
La rimozione è semplice e si esegue con lo strumento flessibile per colonscopia fornito di una piccola pinza.

In attesa di manometria sfinteriale, che ci descrive solo se esiste o meno un ipotono senza specificare il perchè, potrebbe essere utile una ecografia endoanale con sonda rotante a 360 gradi, per studiare lesioni a carico degli sfinteri.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#14] dopo  
Utente 477XXX

Grz molto dott. D'Oriano provvedero' a farmi prescrivere anche una eco, sinceramente sul referto non è scritto ma una delle poche domande che ho fatto al chirurgo è stata proprio quella di chiedere se ci sono infiammazioni o se la cicatrice era arrossata o presentava problemi mi è stato risposto che è tutto normale niente processi infiammatori e mi è stato detto non mettere pomate o altro la mucosa è rosea , l'unico problema è che è facilmente sanguinante , dalla sua risposta adesso mi viene il dubbio che sia facilmente sanguinante causa clips? Poi sinceramente io le farei anche rimuovere ste clips ma come faccio a convincere un chirurgo a farlo, scusi il disturbo e grazie ancora del suo tempo

[#15]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La rimozione in presenza di un mucosa sanguinante ed irritata si impone a distanza di mesi o anni dall'intervento.
Come convincerlo? non so che dirle.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#16] dopo  
Utente 477XXX

Grz del consulto le faccio un'ultima domanda poi aspettero' di eseguire tutti gli esami sia la manometria che l'ecografia cortesemente le chiedo che differenza c'è tra ecografia endoanale come da lei suggerita e tranrettale perché purtroppo sto' cercando nei vari presidi ulss e trovo solo ecografie trans-rettali e nella mia ignoranza non vorrei prenotare un esame che magari non serve le porgo i miei più cordiali saluti e la ringrazio ancora dei numerosi consulti a cui mi ha risposto

[#17]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In molte ASL l'eco-endoanale è codificata come eco-transrettale in radiologia.
Si accerti che chi la esegue possieda una sonda rotante a 360 gradi e che esegua indagini per lo studio degli sfinteri.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#18] dopo  
Utente 477XXX

Innanzitutto vi ringrazio ancora per il servizio che offrite in questo sito, Gentile dott.d'oriano se le interessa mi farebbe piacere aggiornarla ogni tanto sulla mia situazione dopo l'intervento longo, purtroppo al momento l'urgenza del mattino continua a persistere sono d'accordo con lei che un soggetto colitico abbia di questi problemi ma possibile che in 8 mesi non abbia mai avuto anche una piccola remissione del sintomoanche per una sola settimana? e al raggiungere dello stimolo 6 volte su 10 accade il prevedibile cmq oramai disperato perché sinceramente non pensavo che questa tecnica mi potesse causare più problematiche di quelle che avevo prima ho deciso di optare per un ricovero a pagamento in un centro specialistico di negrar dove lavora il dott cracco nicola il quale si occupa della chirurgia proctologica e incontinenza ho già parlato con lui e devo dire che la pensa come lei anche perché avendo spiegato il problema della mucosa sanguinante lui è propenso a fare una biopsia per vedere il perché di questo anomalo sanguinamento " forse ho trovato il chirurgo che mi togliera' le clips?" speriamo premetto che la mia non è polemica sul metodo longo anche perché non ho ne la consapevolezza scentifica e nemmeno sono dottore solo che speravo in meno problematiche "risolvibili? " lo spero e premetto che non ho nulla contro il SSN ma ho deciso di fare un ricovero a pagamento previa visita del chirurgo solo perché oramai il problema è diventato un po' ingestibile da parte mia come paziente spero che la biopsia se dovessi farla non faccia male sa' il posto è un po' delicato le chiedo un'ultima cosa siccome per fare la rettoscopia c'è bisogno di un clistere e in questi giorni ho feci poltacee causate da ansia per gli esami che dovro' fare c'è pericolo di peggiorare la situazione alvo? o posso stare tranquillo e farlo senza pensieri nel frattempo le porgo i miei più cordiali saluti e mi scusi ancora per lo sfogo ma cerchi di capire la situazione di un paziente che purtroppo può incappare in situazioni un po' complicate a cui non può darsi una risposta perché non medico

[#19]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non so che dirle?
Si parla tanto di buona sanità e di regioni virtuose.
Nel mio ospedale avremmo affrontato il suo problema in poco tempo.
Da quanto ci riferisce, in Veneto, non è la Longo il problema ma la gestione di banali complicanze.
Nessun problema per il clistere e nessun dolore.
Le biopsie, per chiarire quale è il suo reale problema, si effettuano sulla mucosa rettale, dove non ci sono recettori del dolore, tale assenza ci permette di poterla definire insensibile.
A risentirci.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#20] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio per la velocità con cui è sempre disponibile a rispondermi , sanità virtuosa qua? meglio lasciar perdere per fare una eco transanale e una manometria in tutta la provincia di verona esiste una sola ulss che le fa' si figuri i tempi di attesa che ci possono essere per questo la mia decisione di richiedere una degenza a pagamento per gli accertamenti e cmq già definirli banali problemi almeno mi conforta un po' martedì farò la visita e vediamo se riusciremo finalmente a trovare una soluzione in questo centro specializzato, la sanità qua non è meglio che in altri posti è solo che i cosidetti errori medici "non parlo del mio caso" non vengono amplificati come per altri mia zia per una banale tiroidectomia e per uno sbaglio ammesso dal chirurgo dovra' vivere con una tracheotomia permanente la moglie di un mio caro amico morta per un banale calcolo renale che le è stato diagnosticato al pronto soccorso lei aveva dolori febbre ecc, ma via a casa con un antidolorifico morta 2 gg dopo per infezione tutti i medici del pronto soccorso sono stati processati e condannati per cui vede purtroppo la sanita' virtuosa veneta esiste solo per tv restando sempre il fatto che per fortuna esistono anche ottimi e quotati medici non mi permetterei mai di mettere la vostra categoria tutta sullo stesso piano purtroppo c'è il buono e il cattivo pure qua cmq apparte questa piccola parentesi spero di poter trovare una soluzione e un giorno poter ridere di questa banale dissaventura cordiali saluti

[#21]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In bocca al lupo!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#22] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott d'oriano eccomi qua dopo la visita effettuata martedì 17 tanto per cominciare sono talmente fortunato che mi sa ho trovato l'unico proctologo in tutta verona che purtroppo sul metodo longo la pensa come un ex vostro collaboratore di medicitalia diciamo che non è uno che se potesse lo consiglierebbe anzi mi ha segato le gambe dalle risposte, si figuri un paziente nelle mie condizioni sentirsi dire " ne visito tutti i giorni di gente "rovinate" dalla longo , io un suturatrice che taglia e cuce alla ceca non la uso perché voglio vedere quel che faccio durante l'intervento, si figuri avevo il morale sotto i tacchi dopo tale risposta, effettuo la visita il referto dice non sintomi di prolasso,tono sfinterico basale valido con valida contrazione volontaria, al ponzamento incompleto rilassamento del puborettale premetto che " non è che sia stato tanto facile ponzonare per me con un dito inserito nell'ano" presumo sia normale ,nel canale anale emorroidi congeste molto probabilmente causate dal clistere prima della rettoscopia, nel retto distale rima di sutura circonferenziale mucosa nella norma fino a 13 cm dal m.a. Alla mia domanda per trovare una soluzione altra segata di gambe, ginnastica non serve biofeedback non serve manometria ed ecografia transrettale niente in poche parole se prima non avevi di questi problemi e ora si il perché lo puoi immaginare con l'urgency devi conviverci e con i dolori anche "purtroppo la cucitrice quando taglia ingloba un po' di tutto nervi muscoli e nemmeno se ti togliessi le clip risolveresti e nemmeno se ti operassi altre 30 volte risolveresti per cui 1 compressa di dissenten al mattino bidet con anonet liquido e ci risentiamo tra un mese Adesso non crictico l'operato del dott ma capisce che non è che sia venuto fuori dalla visita tanto felice delle risposte logicamente non la pretendo nemmeno qui una diagnosi ma almeno qui la capisco non vedendomi è logico le chiedo solo dei consigli e una mia perplessità 1 cosa potrebbe essere la causa del mancato rilassamento puborettale se il tono sfinterico e valido? O le due cose non hanno niente a che fare in comune? Poi le chiedo in via del tutto informativa meglio che provi a sentire un'altro proctologo e siccome le visite me le sto' pagando meglio fare una manometria o un'ecografia per capire il problema del mancato rilassamento grazie ancora dell'attenzione e di un'eventuale risposta se le fara' piacere darmi cordiali saluti

[#23]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla terapia prescritta sembrerebbe che il collega confermi il sospetto di disturbi collegati alla sindrome del colon irritabile.
Non capisco il perché di tante critiche.
A distanza non posso consigliarle nulla.
Sull'origine dei suoi disturbi avevo già espresso il sospetto di una Sindrome dell'intestino irritabile.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#24] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio per la disponibilità cmq riguardo alle critiche io non intendevo criticare ne la diagnosi ne l'opertato del dott anzi lungi da me una tale idea è solo che si metta nei panni di un paziente e sente un medico "che secondo me deve essere imparziale" dirle in faccia le cose che ho scritto sopra non è che sinceramente un paziente esca dallo studio medico facendo i salti di gioia cmq fatto 30 facciamo 31 e mi faro' prescrivere una colonscopia almeno per vedere come sta' il mio intestino stressato onde evitare che il colon irritabile diventi altro cmq le chiedo nella sua esperienza un mancato rilassamento del puborettale può essere causato anche da un semplice colonirritabile oltre che ad altre patologie che per fortuna al momento non mi hanno riscontrato? Grz ancora della sua grande disponibilità non la conosco personalmente ma deve essere sicuramente una gran brava persona oltre che ad un ottimo medico

[#25]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Mi riferivo al collega ed alle sue gratuite affermazioni.
Attribuisci tutto alla Longo e poi prescrivi farmaci che servono a ridurre la peristalsi da colon irritabile.
Parli di mancato rilasciamento del pubo rettale è non spieghi al paziente che, per questo, la Longo non è responsabile.
Non comprendo questo comportamento.
Non credo che una colonscopia possa esserle di aiuto.
Una manomatria anorettale forse.
Questa potrebbe valutare una "ipereccitabilità"rettale, frequente nei colitici ed una mancata epulsione del palloncino se è realmente presente un mancato rilasciamento del puborettale.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#26] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio del consulto perché sinceramente da ignorante avevo paura che l'operazione mi avesse compromesso qualche muscolo o nervo "almeno è quello che mi ha fatto capire in modo chiaro il dott durante la visita" cmq meglio fare una manometria per niente piuttosto che tenersi i dubbi ,la ringrazio per avermi almeno tranquillizzato purtroppo a detta del dottore dovevo campare e farmene una ragione di questa urgency , nel caso ci fossero problemi spero che con del semplice feedback possa curarmi se vuole la terrò aggiornato dopo la manometria cordiali saluti e grz

[#27]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Deve farsene una ragione.
Certo! se è legata alla colite.
Questo avrebbe dovuto dirle e non tirare in ballo la Longo.
A risentirci.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#28] dopo  
Utente 477XXX

Buongiorno dott.d'oriano le scrivo per tenerla al corrente (ovviamente se le interessa) della mia situazione da oggi comincio un percorso di riabilitazione presso uno psicologo per cercare di vedere se è possibile che tutta questa ansia sia causa del mancato rilassamento puborettale e per cercare di arginare i sintomi del colon irritabile la volevo mettere anche a conoscenza della favolosa risposta che mi ha dato un gastroenterologo che si occupa anche di proctologia alla mia domanda "se cortesemente sarebbe possibile rimuovere le clips durante una colonscopia per accertamenti " la bella risposta è stata " è una cosa impensabile da fare endoscopicamente" ovviamente la facevo a pagamento oramai la butto in ridere perché non ci posso credere, cmq va' ben pazienza ultima speranza è che a breve farò una visita da un professore di un noto policlinico qui in zona sperando di trovare delle soluzioni .Purtroppo il mio medico di base anche se non si occupa di proctologia durante una visita ha riscontrato un prolasso di emorroide anteo laterale sx ( speriamo non sia da operare ) perché sinceramente al momento di subire una milligan e morgan per toglierelo non mi sentirei in grado di affrontarla, le dico anche con il cuore che se anche questa visita farà acqua io e mia moglie abbiamo deciso di prendere l'aereo e di venire a pozzuoli da lei almeno son sicuro che qualche risposta saprà darmela eventualmente cercherò il sistema per contattarla al momento le porgo i miei più cordiali saluti e la ringrazio per la sua enorme disponibilità che offre in questo servizio di medicitalia

[#29]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
" il chirurgo esternamente non ha notato niente di grave ad esplorazione digitale ha sentito la cicatrice ha detto che ci sono ancora graffette"

Forse non ha compreso che vi riferivate a queste clips, avvertite all'esplorazione, adese parzialmente alla mucosa rettale, ben visibili e di facile rimozione.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#30] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott. Nella sua esperienza se proprio divessi togliere l'emorroide prolassata che ogni tanto mi duole niente di insopportabile ma purtroppo la sensazione di avere un corpo estraneo e un po' fastidiosa xhè dura diverse ore fortunatamente non ho perdite di sangue, dopo previa visita specialistica ovviamente sa' se esistono tecniche chirurgiche poco invasive per rimuoverla? O dovrò aspettarmi un post operatorio tipo MM, al momento non penso mi provochi qualche ostuzione anche perché come le avevo detto in precedenza non ho difficoltà ad espellere feci ma solo difficoltà a ponzonare penso causata dal mancato rilassamento generale che ho somatizzato cmq come le ho detto prima oggi comincio le sedute da uno psicologo sperando di riuscire a rilassare tutti questi muscoli grz ancora delle sue veloci ed esaurienti risposte

[#31]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo! Plicatura con elastico, emorroidopessia con o senza ausilio del doppler, emorroidectomia sottomucosa e prolassectomia longitudinale settoriale.
Prima di arrivare alla M-M si possono percorre numerose vie alternative.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#32] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott d'oriano le scrivo per tenerla al corrente della visita datta oggi ( ovviamente se le interessa ) con mia grande soddisfazione sono stato seguito da ben sue proctologi con il piccolo inconveniente che mi son cuccato 2 anoscopie e 2 rettoscopie di seguito l'esito concorde di entrambe è che la longo di per se è stata eseguita bene perché la sutura rettale è regolare per sede non ci sono stenosi ne sanguinamenti solo una piccola ulcerazione posteriore che non è una ragade all'anoscopia al ponzamento residua un prolasso occludente non pensano sia grave perché al momento non ho difficoltà ad espellere feci normoformate ma pensano però che sia la causa del soiling e dei bruciori e delle piccole difficolta' che ho ogni tanto a ponzonare ,rettoscopia rigida negativa fino a 15 cm E. O non lesioni gli sfinteri sono apposto e il famoso mancato rilassamento del puborettale non c'è perché entrambi non avevano il palloncino per la prova ma mi hanno fatto espellere l'anoscopio ponzonando esami prescritti rx defecografica manometria e colonscopia spero che se dovrò togliere qel residuo di prolasso non sia doloroso cotdiali saluti e grz della disponibilità

[#33]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si tratta di un prolasso rettale interno residuo.
La defecografia documenterà l'entità di questo e se è responsabile della sintomatologia riferita.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#34] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott d'oriano ,mi scusi se la importuno ma siccome non pensavo che mi facessero fare sia la defecografia che la manometria nel giro di 4 gg(lunedì 4 giugno ) le chiedo siccome sto' assumendo omeprazolo da 10mg 1 compressa al die per una gastrite e del malox ci sono controindicazioni se dovessero farmi assumere del bario da bere per la defecografia? Grz e grazie per la disponibilità cordiali saluti poi le farò sapere l'esito degli esami se le interessa

[#35] dopo  
Utente 477XXX

Dott d'oriano stamane ho effettuato sia manometria che defecografia al momento ho solo la risposta della manometria per la defeco ci vorranno 3 giorni circa per averla , se potrebbe " interpretatmela" gliene sarei grato perché io da comune mortale vedo solo numeri e il dott che me l'ha fatta non mi ha dato spiegazioni " avrà avuto fretta era mezzogiorno" esame condotto con sonda a 8 sensori radiali pressione RIPOSO ESTRAZIONE CONTINUA : :massima mmHg 298,3 pressione media mmHG 65,9 valori normali >=40 CONTRAZIONE ESTRAZIONE CONTINUA pressione massima mmHg 216,1 pressione media 101,5 valori normali >=80 ANALISI DELLA SENSIBILITÀ CATETERE IN POSIZIONE FISSA RIRA E SENSAZIONI nessuna sensazione 10 ml valore normale <20 ml , prima sensazione 20.0 valore normale <30ml , sensazione costante 70.0 valore normale 100-200 ml , sensazione massima 100.0 valore normale 200-300 RIRA presente palloncino a 20ml riassunto estrazione continua numero estrazioni 3 profilo sfintere lunghezza 4.1 a riposo 6.9 in contrazione , pressione massima mmHg 298.3 a riposo 216.1 in contrazione ,pressione media mmHg 65.9 a riposo 101.5 in contrazione assimetria media % 46.0 a riposo 35.7 in contrazione pressione massima alla fine dello sfintere 2.4 a riposo 1.9 in contrazione PROFILO HPZ lunghezza cm 2.9 a riposo 4.5 in contrazione ,pressione massima mmHg 298.3 a riposo 216.1 in contrazione pressione media mmHg 77.2 a riposo 122.8 in contrazione assimetria media % 41.4 a riposo 36.0 in contrazione volume vettore 49553.3 a riposo 309837.8 in contrazione mi scusi se mi son dilungato nello scrivere ma tanti numeri e poche risposte cordiali saluti e la ringrazio se mi risponderà

[#36]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le conclusioni?Dovrebbero esserci a fondo pagina anche le conclusioni.
A livello rettale sembrerebbero disturbi funzional,i spesso presenti nei pazienti affetti da sindrome dell'intestino irritabile.
Attendiamo la defeco per ulteriori chiarimenti.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#37] dopo  
Utente 477XXX

Grazie mille per la celere risposta mi scusi se non ho sritto le conclusioni ma ci sono talmente tanti grafici e numeri che proprio non le ho viste cmq l'unica cosa che vedo scritta è : paziente con esiti intervento longo,con urgency. L'esame condotto con sonda a 8 sensori radiali dimostra una diminuzione del tono del canale anale a riposo con sufficiente risposta contattile della muscolatura striata .la riflessologia presenta una RIRA normoevocato a 20ml (HPZ a 2,9 cm) e soglie di sensibilità recepite a valori inferiori della norma . Tanto per farla divertire dott. D'Oriano anche questo medico non ci crederà ma da tutta la colpa alla mucoprolassectomia testiali parole "ti hanno ridotto troppo l'ampolla rettale ci dovrai convivere" penso che gli ospedali qui in veneto che sono situati dal lago di garda in su' siano tutti longocontrari hahahahaha cmq giovedì o venerdì avrò risposta defecografia io ho già chiesto al radiologo se ero riuscito a svuotare tutta l'ampolla mi ha detto di no ma che di solito che restino residui è normale grz ancora dott del suo tempo cordiali saluti

[#38]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
" soglie di sensibilità recepite a valori inferiori della norma ."
Significa ampolla più sensibile,non più piccola. Tale sensibilità è comune nei pazienti colitici.
Non intendo commentare il pensiero di chi ha eseguito la manometria.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#39] dopo  
Utente 477XXX

Grz dottore della risposta la capisco sul non poter commentare certe cose significa che lei non denigra ne disprezza il lavoro di altri a differenza del simpatico dottore che ho avuto il piacere di conoscere ieri che secondo lui le colonscopie le fa' bene solo lui quando per quel che mi riguarda qui al mio paese almeno abbiamo un centro specializzato in rcu e morbo di crohn logicamente devo fare una colonscopia perché i proctologi che mi hanno visitato me l'hanno richiesta assieme a defecografia e manometria per non parlare della ginnastica lui sa' come farla fare disprezzando il lavoro di un ottimo fisioterapista sempre della mia zona che si occupa di biofeedback e riabilitazione e tante altre cose le giuro non vedevo l'ora di finire la manometria per non sentire più tutto quel disprezzo sul lavoro fatto o da fare di altri medici e tutti questi discorsi senza nemmeno visionare le visite fatte in precedenza esami del sangue niente solo parole ovviamente la mia non è polemica è solo che quando sento certi medici parlare così non lo trovo nè etico né professionale ma purtroppo il mondo e bello ma anche vario, poi non mi pareva il caso di informarlo che la farmacista del mio paese che ha operato lui senza metodo longo è messa nelle stesse mie condizioni cmq la ringrazio ancora apenna ho la risposta della defeco la posterò cordialmente saluto

[#40] dopo  
Utente 477XXX

Buonasera dott d'oriano le scrivo il referto della defecografia se potrebbe eventualmente spiegarmelo gliene sarei grato sperando non ci sia niente di grave Vengono inyrodotti in ampolla rettale circa 250ml di purea radiopaca non perdite di MDC per via anale durante il riempimento A riposo l'ampolla rettale presenta regolari morfologia e dimensioni la giunzione retto-anale si proietta circa 4cm al di sopra del profilo inferiore delle tuberosita' ischiatiche l'angolo ano-rettale presenta ampiezza ai limiti inferiori della norma Con contrazione volontaria discreta la risposta contrattile del muscolo elevatore dell'ano Con ponzamento non perdita involontaria di MDC Durante scarica l'apertura dell'angolo ano-rettale risulta incompleta e ritardata in relazione alla presenza di due impronte acute,a margini netti,sulla giunzione ano-rettale come da marcato ipertono della fionda Non si documentano segni di rettocele ne' di intussuscezione retto-rettale distale. Il canale anale presenta diametro regolare. Nel suo lume sembrerebbero evidenti alcuni piccoli difetti di riempimento a morfologia tendenzialmente lineare Dopo scarica ristagno di modesta quantità di MDC in ampolla rettale. Nell'attesa di una sua risposta le porgo i miei più cordiali saluti e spero che non ci sia niente di non curabile

[#41]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"A riposo l'ampolla rettale presenta regolari morfologia e dimensioni"
Lo faccia leggere al sapientone che ha eseguito la manometria:ti hanno ridotto troppo l'ampolla rettale ci dovrai convivere" 

Nessun problema tranne:Durante scarica l'apertura dell'angolo ano-rettale risulta incompleta e ritardata in relazione alla presenza di due impronte acute,a margini netti,sulla giunzione ano-rettale come da marcato ipertono della fionda.
In conclusione probabilmente i suoi disturbi (tenesmo,urgenza,bruciori,etc.) sono funzionali da sindrome del colon irritabile.
A distanza non posso esserle ulteriormente di aiuto, il tutto va rivalutato con una nuova visita specialistica proctologica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#42] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio dott d'oriano i due proctologi (SERI) che stanno seguedo il mio caso oltre a manometria e defecografia mi avevano prescritto anche una colonscopia già prenotata per lunedì 25 giugno poi con tutti i risultati mi hanno gia' detto di ricontatrarli e insieme valuteranno la cura o altro, la colonscopia presumo per vedere se ci sono patologie a livello del colon perché purtroppo sto' perdendo peso forse a causa troppe scariche non diarroiche o forse anche causa troppi clisteri perché ogni visita un clistere evacuativo in 2 settimane ne ho fatti 4 , la ringrazio e non immaginavo che un " semplice "colon irritabile potesse dare tanti problemi le chiedo un'ultima cosa sa' se ci sono controindicazioni per la preparazione alla colonscopia per un soggetto forse affetto" dico forse perché al momento non ho diagnosi sicure " da colite o IBS? come al solito se le interessa le farò sapere anche il risultato della colon nel frattempo grazie delle informazioni dettagliate che mi sta' dando cordiali saluti

[#43] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott.d'oriano mi scuso se mi permetto di disturbarla in questo giorno feriale ma volevo solo chiederele una cosa lunedì dovrò fare la colonscopia e di conseguenza domani pomeriggio dovrò cominciare la preparazione intestinale però è sorto un problema che stamane durante la defecazione ho perso del sangue poco ma c'era rosso vivo le chiedo se le è mai capitato di dover rinandare una colonscopia per tale problema o se posso cmq fare la preparazione sperando che le fuoriuscite ematiche siano lievi e poche perché sinceramente sono preoccupato che durante la preparazione la situazione possa peggiorare mi scuso ancora del disturbo e appena fatta la colonscopia se le interessa le farò sapere il risultato cordialmente saluto

[#44]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prosegua con la preparazione!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#45] dopo  
Utente 477XXX

Non finirò mai di ringraziarla per la sua enorme disponibilità le farò sapere l'esito appena possibile sperando che non ci sia niente di anomalo dentro il mio povero e provato colon cordiali saluti

[#46] dopo  
Utente 477XXX

Egregio dott.dopo tanto ho eseguito la tanto temuta (da me) pancolonscopia tanta paura zero dolore il dott che l'ha eseguita sapeva il fatto suo il referto al momento dice: ispezione ano perianale non evidenzia lesioni, esplorazione digitale ampolla libera si risale con lo strumento fino all'ileo terminale esplorato per 10 cm toilette intestinale ottima , ano retto esiti regolari intervento longo .Cinque isolate erosioni del retto prossimale (probabile origine jatrogena ) sigma senza lesioni,colon discendente senza lesioni, colon traverso senza lesioni,colon ascendente e ceco senza lesioni, ileo terminale senza lesioni Conclusioni: esiti regolari intervento longo.Lieve flogosi del retto.Biopsie in tutti i tratti esplorati (ileo,ascendente, traverso ,sigma e retto) adesso non mi resta che aspettare i risultati delle biopsie per il 18 luglio almeno vedremo finalmente si trovare una cura adatta al mio problema PS: Premetto che non faccio per pubblicità o reclamizzare prodotti ma lo faccio solo magari per chi leggesse e non sopporta molto le varie preparazioni di provare la CLENSIA buona gusto gatorade limone annacquato io in un'ora son riuscito a berne 1,5 litri totale erano 2 ,senza nausea vomiti e sofferenze varie che si leggono in rete nemmeno crampi unico difetto l'effetto lassativo è leggermente lungo hahaha però ne è valsa la pena colon che sembrava lavato con un'idropulitrice nel frattempo le porgo i miei più cordiali saluti nell'attesa delle risposte almeno saprò da cosa è causata questa flogosi jatrogena e soprattutto che cos'è

[#47]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lesione iatrogene: Lesioni verificatesi come conseguenza di trattamenti terapeutici medici,chirurgici o diagnostici.
Nel suo caso si tratta di erosione della mucosa, ma non saprei dirle dovute a che cosa, potrebbero anche essere state provocate dallo strumento utilizzato per la colonscopia o dal beccuccio di qualche prodotto applicato nel retto o dal cannula di un clistere o da farmaci."irritanti"
Chieda al collega che ha eseguito la colonscopia.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#48] dopo  
Utente 477XXX

Si effettivamente ha ragione lei dott. ieri quando le ho scritto non ricordavo causa sedazione cosciente ancora in circolo ma mia moglie mi ha detto che il medico che ha eseguito l'esame crede che le lesioni siano state causate dai clisteri evaquativi daltronde gli ho spiegato che nel giro di 3 settimane ho fatto visite proctologiche finalmente da due medici che sembra vogliano andare fino infondo alla faccenda di conseguenza clistere per rettoscopia clistere per manometria clistere per defecografia ,infine domenica 10 ore di sedute continue sul wc causa purgante per fare la colon diciamo che MOLTO probabilmente la mia mucosa ne ha risentito un "pochino" cmq la ringrazio per la spiegazione vedendo le foto diciamo sembrano 5 brufoli sparsi ma ravvicinati con il centro bianco ,mi scuso per la spiegazione alla carlona ma era per farle capire cosa si vedeva dalla foto cmq con un po' di pazienza attendo l'esito delle biopsie per trovare finalmente una cura anche perché purtroppo prima di cominciare tutto questo iter diagnostico mi era sempre e solo stato detto di mettere creme su creme (da chi mi opero') prova questa prova quella e per forza penso io che oramai ho la mucosa impazzita un sentito ringraziamento per la sua disponibilità e le porgo i miei più sinceri saluti

[#49] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott d'oriano le scrivo l'esito delle biopsie della pantoloscopia se potesse spiegarmele e rassicurarmi ne sarei felice 1 lembi di mucosa del piccolo intestino con lieve,focale flogosi cronica 2 lembi di mucosa del grosso intestino con lieve flogosi cronica 3 lembi di mucosa del grosso intestino privi di modificazioni strutturali di rilievo 4 lembi di mucosa del grosso intestino con lieve,focale flogosi cronica la ringrazio della cortesia e le chiedo esiste una eventuale terapia per questa cosa cordialmente la saluto