Utente
Salve,

Sono u ragazzo di 29 anni ho avuto diversi problemi nell'arco di questi due anni 2 ernie una inguinale una crurale, una varicocele e una prostatite che ha portato a calcificazioni sulla ghiandola attualmente tutto è stato risolto le ernie e la varicocele operate e la prostatite curata con alimentazione e farmaci.
Da allora presento bruciori anali persistenti ed ho necessità di utilizzare ogni mattina un po di crema "Rectoreparil" cosi da non sentire i bruciori per tutta la giornata, i quali ritornano il giorno dopo nel momento in cui defeco.
Ho consultato 2 proctologi i quali mi ha fatto una rettoscopia e mi hanno confermato "a detta loro" che sto benissimo non ho ragadi o emorroidi degne di nota non ho sangue ne con le feci (ho fatto le analisi e tutto è nella norma) mai si sporca carta o intimo.
Mi hanno fatto fare semicupi con detergente fisian diluito in acqua e una cura con proctasacol per sospetta anite. Ma al terminre di queste cure il bruciore persiste e l'unico metodo per non provare bruciore/pizzicore (sottolineo nessun prurito o fastidio di altro tipo) è di utilizzare rectoreparil.
Che altro esame potrei effettuare? Ci sarà rimedio? O sarò costretto as utilizzare a vita quel po si crema al mattino e o comunuqe dopo defecazione?

Ringrazio tutti quelli che mi daranno una risposta e mi insisteranno sulla giusta strada alla risoluzione di questo fastidioso problema fermo restando che sentirò appena possibile nuovamente lo specialista

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Probabilmente non è stata individuata ancora la causa. La insorgenza dopo la defecazione induce a pensare che , anche se minima, deve esserci qualcosa a carico della cute o della mucosa anale od a carico del tessuto emorroidario.
Questa ipotesi richiede un ulteriore accertamento.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. D'Oriano

Innanzi tutto grazie della risposta!
che ulteriori accertamenti potrei fare o comuqnue proporre di fare al mio medico in modo tale da arrivare alla risoluzione del problema?

Cordiali Saluti

Fabrizio Anastasio.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Partirei da una nuova visita ed anorettoscopia, sarà lo specialista proctologo nel caso lo ritenga necessario( assenza di lesioni, irritazioni, etc.) richiedere indagini di laboratorio o altro.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille

prenoto una visita quanto prima

Saluti

Fabrizio