Utente 409XXX
Salve,
Da una settimana sto riscontrando diversi problemi alla zona anale che mi hanno portato a pensare alle emorroidi.

Premetto che in passato, dopo defecazioni, abbia trovato tracce di sangue sulla carta igienica anche se non molta, senza dolore o altri fastidi. Purtroppo penso che sia dovuto alla mia cattiva abitudine di esagerare con la carta igienica, continuo ad usarla finché non esce perfettamente pulita a costo di strofinare all'infinito, questa potrebbe essere la causa del sanguinamento.

Recentemente invece, in base alla consistenza delle feci, durante la defecazione, soprattutto e SOLO all'uscita del primo " pezzo " ( non so come chiamarlo ) sento come se stessi espellendo un pezzo di vetro, il dolore lo avverto sul lato sinistro, la presenza di sangue è rara e se c'è è veramente poca, è proprio un puntino sulla carta igienica, meno di una goccia.
Questo problema va e viene da un mesetto circa

La settimana scorsa, durante una defecazione, ho dovuto espellere quello che in medicina si chiama " fecaloma " ma se avesse pianto sarebbe benissimo potuto essere scambiato per un bambino. L'espulsione è stata veramente difficile, si è bloccato a metà e ho dovuto fare molti sforzi per farlo uscire. Con mia sorpresa però non ho provato quel dolore e non ho trovato sangue

Da quell'episodio, mi sta succedendo sempre di provare dolore ( pezzo di vetro ) qualunque sia la consistenza e di rado sento come se l'ano tremasse. Poi un bel giorno mentre ero sul wc e non riuscivo a defecare, ho provato a toccarmi l'ano,per curiosità, per vedere se potevo provare quel dolore anche toccando e ho scoperto di avere dei "ringonfiamenti" sull'ano. Ovviamente è scattato il panico.
Questi " rigonfiamenti " compaiono SOLO quando sono seduto sul wc, come se la posizione li spingesse fuori (rigonfiamenti di 1 cm max)
Ho scattato all'ano una foto mentre ero sul wc e una mentre ero sul letto, quando sono sul water, il mio ano si divide in SEI rigonfiamenti, tipo strisce, rosa all'esterno e tendente al lilla verso all'interno. Situazione ben diversa quando non sono sul wc invece, tutte le vene spariscono, l'ano ritorna normale e soltanto una vena resta un po' visibile.

Ora sto avendo paura a defecare, faccio pochi pezzi alla volta perchè non riesco a rilassarmi e provoco degli spasmi che frammentano le feci per paura di provare dolore, mi sembra come se avessi difficoltà a farla uscire (senza sangue).
Non vado in bagno da sabato sera, solitamente vado una volta al di ma adesso ho proprio la fobia di andarci
Ho paura di avere le emorroidi o altro, sto provando con antrolin 1 volta al giorno, su "consiglio di mio nonno" ma da quello che ho capito leggendo su internet, una volta che le emorroidi si presentano, tutte le terapie rinviano soltanto quello che sarà un inevitabile intervento chirurgico, poichè se per esempio con le creme fai rientrare delle emorroidi di grado 2, in futuro ti usciranno per forza di nuovo e probabilmente di grado superiore.

Che devo fare?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Inizierei con una visita, preferibilmente con uno specialista proctologo.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com