Utente 486XXX
Buonasera, sono un 35enne che ha sempre sofferto a momenti alterni di emorroidi.
È da 5/6 giorni che ho delle emorroidi esterne molto gonfie e dolorose.
Sto assumendo daflon 500 2 volte al di da circa 3 giorni e pomata proctosedyl .
Non ho notato miglioramenti, anzi vedo che l’escrescenza aumenta di dimensione.
Non riesco a stare nemmeno allungato e ho difficoltà a fare qualsiasi movimento.
Cosa posso fare almeno per diminuire il dolore e il gonfiore?

Grazie a tutti

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Utile una diagnosi differenziale tra emorroidi prolassate gonfie ed edema/ematoma perianale.
Questa è necessaria per una corretta terapia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Buonasera Dottore,
La ringrazio per la risposta.
Presumo si tratti di un’edema.
È una massa gonfia e dura. Vedendo le foto in rete noto che somigliano molto al mio problema.

Può darmi qualche suggerimento per avere un po’ di sollievo?
Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 486XXX

Aggiornamento:
Ieri mi sono recato al pronto soccorso in quanto il dolore era insopportabile.
Il chirurgo che mi ha visitato mi ha diagnosticato “ emorroidi flagosate e trombizzate” congeste ed edematose. Non si evidenzia sanguinamento attivo. Ipertono sfinteriale.

Ha tentato due volte una manovra per farle rientrare ma senza riuscirci del tutto a causa del dolore che provavo.
Ora mi ha prescritto 15 giorni Triade h 2 bustine al giorno per 3 giorni poi 1 bustina al giorno per 12 giorni
Antrolin 2 volte al giorno per 10 giorni
Lavaggi con fisian
Ovviamente mi ha detto che l’intervento è necessario è da fare al più presto.
Secondo la vostra esperienza l’unica via percorribile è quella della rimozione?

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Continuo a scrivere che esiste una notevole differenza tra emorroidi prolassate e trombizzate ed ematoma/trombosi perianale, tentare di portare all'interno un ematoma perianale è impossibile in quanto la sua sede naturale è sul margine anale; di notevole importanza è questa diagnosi differenziale, anche per quanto riguarda il trattamento.
A distanza non possiamo confermare o contraddire quello che le è stato diagnosticato ed ancor meno se nel suo caso esista un'altra via percorribile
Utile per chiarire i suoi dubbi una visita "specialistica" proctologica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#5] dopo  
Utente 486XXX

Grazie mille. Speravo che il chirurgo avesse individuato con certezza il problema.
Lunedì prossimo farò la visita con un proctologo.
Volevo solo chiedervi gentilente se la terapia prescritta può avere dei benefici
Grazie

[#6] dopo  
Utente 486XXX

Salve,
ho appena effettuato la visita con un proctologo presso l'ospedale della mia città.
a seguito della visita mi ha diagnosticato " prolasso esterno, edema del plesso emorroidario".
mi ha consigliato di continuare con il triade h e di prendere zachelase 2 bustine al giorno, linfadren 1 cp al giorno e deltacortene 25 mg per 5 giorni.

a fine aprile mi ha detto di tornare per vedere se la situazione è migliorata in modo da poter effettuare anoscopia.