Utente 288XXX
Buongiorno.
Dopo una visita ginecologica a mia mamma (anni 74) è stato diagnosticato un rettocele di terzo grado ed un colpocele di primo grado. La sintomatologia consiste in disturbi collegati alla posizione eretta; quando lei riposa non ci sono disturbi, quando tiene per diverso tempo la posizione eretta o cammina poi riferisce che sente un peso a livello inferiore ed il tessuto tende ad uscire. Mia mamma è una persona dinamica ed abituata a muoversi molto. A seguito di ciò la ginecologa ha suggerito di provare l’utilizzo del pessario per contenere i tessuti dicendoci che l’intervento sarebbe l’ultima cosa da fare. Così, con vari tentativi è stata individuata la misura più adatta del pessario, ma lo strumento (dopo circa 2-3 mesi di via vai dalla ginecologa) non ha dato i suoi risultati in quanto tendeva a fuoriuscire e mia mamma non ha più insistito con ulteriori tentativi.
Vorrei sapere che tipo di conseguenze potrebbe avere l’evolversi di questa patologia se non curata o eventualmente quale potrebbe essere l’iter che ci consiglia di intraprendere, compreso lo specialista che potrebbe seguire questo tipo di patologia.
Grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Pessario a cubo?
Ha anche un prolasso dell'utero?
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 288XXX

Guardando la documentazione che ha rilasciato la ginecologa specifico che si tratta di colpocele anteriore primo-secondo grado, isterocele primo grado e come le dicevo rettocele di terzo grado. L'utero è piccolo, involuto.
Quanto applicato è un pessario vaginale non a cubo, ma di quelli circolari.
La ringrazio.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il pessario a forma di anello o circolare ha la sola funzione di impedire il prolasso uterino,
Quello a forma di cubo ha indicazione anche nel cistocele e nel rettocele.
Questi presidi servono solo ad alleviare la sintomatologia legata a tale patologia.
Queste alterazioni morfologiche, se non corrette, possono rimanere tali o peggiorare(aumentare di grado), a questo aumento si assocerà un incremento della sintomatologia( sensazione di peso,ulcerazione della parete vaginale che prolassa, disturbi alla defecazione(defecazione ostruita), ed altri problemi che, per l'età, non riguardano sua madre.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com