Utente 438XXX
Salve dottori, sono un ragazzo di 26 anni. Oggi, ma anche altre volte in passato, andando in bagno ho notato che le feci, dopo un paio di minuti, hanno rilasciato del colore giallo/arancio, simil ruggine. Le feci erano di colore marroncino chiaro e ben formate. Non soffro nè di mal di pancia nè di altri disturbi, ma sono un tipo ipocondriaco, dato che circa 14 anni fa mio padre ha subito un intervento per polipo al colon. Premetto che vado in bagno regolarmente, mai diarrea o stitichezza; alterno periodi di feci molli a periodi con feci più dure (mi hanno detto per colon irritabile) e 3 anni fa circa mi sono state diagnosticate delle ragadi anali, delle quali soffro ancora tutt'ora di tanto in tanto. Vorrei sapere dunque se questo colore rilasciato dalle feci è normale o meno e se ci sono cibi, come la nduja, che possono causare ciò, dato che l'ho mangiata in questi giorni. Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Benissimo! nduja in paziente colitico e con ragadi anali.
Alimento consigliatissimo!
Non badi al colore delle feci, che è normale, ma si attenga ad una dieta adeguata ai suoi problemi.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Dottore, intanto grazie per la risposta. Si è vero sono alimenti sconsigliati per me, ed è ovvio che non li mangio quasi mai. Questa volta è stato solo un caso. Quindi il fatto che le feci rilascino questo colore in acqua dopo un po' è da ritenersi normale?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"dopo un paio di minuti, hanno rilasciato del colore giallo/arancio, simil ruggine."
Dalla descrizione sembra normale.
Il consiglio è di una visita coloproctologica, da eseguire per chiarire alcuni aspetti della sua sintomatologia e per la possibile familiarità per polipi.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com