Utente 507XXX
Gentili dottori, circa 3 mesi fa mi è stato riscontrato un ascesso perianale in DEA curato con amoxicillina. Si è riassorbito senza alcun tipo di uscita (pus, sangue). Il proctologo ha diagnosticato 'sospetta fistola transfinterica (?) decorso ad ore 7 con orifizio chiuso' e proposto intervento eventuale LIFT. Da una settimana ho nuovamente ascesso perianale, nessuna perdita, nessun dolore all'ano ma gonfiore, fastidio tra i glutei, malessere e problemi a stare seduta. La mia domanda è: perchè operare qualcosa che è solo sospetto? può essere una fistola anche se non è mai spurgata all'esterno e non ho mai avuto perdite? in alternativa cosa potrebbe essere? grazie, io temo molto quel genere di intervento.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In presenza di un ascesso bisogna solo aspettare o incidere e drenare l'accesso.
Una ecoendoanale ,appena le condizioni locali lo permetteranno, sarà dirimente.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 507XXX

La ringrazio molto. Perdoni la mia ignoranza e il modo di esprimermi ma in un ascesso non drenato o non inciso come già nell'episodio precedente dove va il materiale purulento? Si assorbe o rimane in circolo? Molte grazie per la pazienza.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si "riassorbe" oppure si drena spontaneamente nel retto.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com