Utente 477XXX
Buongiorno,

sono nuovamente a richiedere il vostro prezioso contributo.
A seguito di mesi con disturbi intestinali vari, ho eseguito una colonoscopia che ha riportato emorroidi leggermente infiammate e ileo terminale infiammato (infiammazione risultata aspecifica).
Prendo regolarmente pastiglie di pentasa. Su suggerimento del medico ho provato a sospendere il pentasa (obiettivo: rifare esami del sangue). Entrambe le volte che ho sospeso l'assunzione per 2 gg al terzo gg mi si è ripresentato sangue nelle feci. Il medico ha però detto che il sangue nelle feci non è associabile alla sospensione del pentasa. Dato che mi è capitato 2 volte su 2 ci può essere o no una correlazione? Nessun medico mi ha detto per quanto tempo prendere il pentasa per cui non so se è corretto o meno continuare (considerando che se smetto mi si presenta il sangue nelle feci non so come comportarmi).

Spero sappiate indicarmi se ci può essere una correlazione e darmi un'indicazione sulla possibilità di continuare o meno a prendere il pentasa (ad oggi sto prendendo una sola compressa da 500 mg).

Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Quello che non comprendo è l'indicazione della mesalazina. Una compressa non è una dose eccessiva, ma la vedo ugualmente inutile.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Inizialmente mi hanno prescritto 3 pastiglie/dia. Dopodichè non sono più riuscito a farmi dare un'indicazione effettiva di se e come proseguire con il Pentasa. Ho iniziato a prenderlo ad intermittenza finchè negli ultimi tempi sto prendendo regolarmente 1 pastiglia al gg. Fatto sta che appena ho smesso la prima volta per 2 giorni, al terzo mi si è presentato sangue nelle feci. Dato che l'ultimo medico mi ha detto di smettere tutto per provare a rifare gli esami del sangue, prima di smettere 'di botto', ho diminuito fino alla regolarità di 1 pastiglia/dia. Ho provato a sospendere per due giorni (lo scorso fine settimana) e puntualmente oggi (terzo giorno) ho di nuovo sangue nelle feci.
E' possibile questa connessione o sono due eventi casualmente collegati secondo lei?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Smetterei ugualmente in quanto il farmaco non trova indicazione.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it