Utente 418XXX
Buongiorno,
le scrivo per sottoporle una questione un po' imbarazzante.
Anzitutto premetto che per alcuni anni (circa 4-5, corrispondenti agli anni dell'università) sono stata stitica, con frequente ricorso a lassativi sia orali che clisteri. In quel periodo, circa 4 anni fa, ho fatto una visita da un colonproctologo che ha individuato emorroidi di 2° grado e un ipertono del retto, non reputando però in quel momento necessario intervenire chirurgicamente. Con l'aiuto di un nutrizionista, l'assunzione di integratori (Inuvital) e un adeguato stile di vita le cose sono migliorate notevolmente. Ad oggi sono estremamente regolare, vado in bagno 2-3 volte al giorno: una volta in modo più consistente la mattina dopo la colazione e poi una o due volte il pomeriggio/sera. Tuttavia da un po' di tempo (direi un anno) per evacuare mi devo abbassare (ventre sulle cosce) e con le mani allargo l'ano e schiaccio in fuori le feci, facendo pressione dall'esterno. Non ricordo quando ho iniziato a fare così e perchè, fattostà che adesso non riesco più ad evacuare se non faccio queste due cose. Le scrivo per sapere se questo può essere dovuto a un problema di malfunzionamento del mio intestino, se è nocivo e soprattutto come posso fare a cambiare visto che vorrei avere un bambino e immagino che sarà difficile eseguire queste "manovre" in gravidanza. Inoltre soffro da un anno di cistite e volevo sapere se le due cose possono essere correlate.
La ringrazio tanto per una risposta poichè cercando in internet mi sembra che nessuno abbia questo problema e non so con chi parlarne prima di andare da uno specialista.

Grazie

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
buongiorno cara, il problema invece è molto comune... parliano di stipsi espulsiva, sicuramente con le terapie opportune possiamo svincolarci dalle manovre manuali ma dovrà eseguire una visita specialistica per fare una diagnosi.
la cistite può associarsi...
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica