Utente 430XXX
Buonasera,
ieri mattina dal nulla ho cominciato a sentire un dolore fortissimo a livello dei reni. Sì trattava di fitte che andavano e venivano. Mi hanno ricordato molto le contrazioni del parto anche per il dolore tanto forte che mi provocava nausea. Durante queste fitte mi è venuto anche lo stimolo di fare pipì ma purtroppo mi trovavo al lavoro e non potevo lasciare la postazione. Ho cercato quindi di trattenerla e così facendo il dolore diventava sempre più acuto. Il tutto sarà durato 10 minuti, dopodiché mi è rimasta solo una sensazione di pesantezza nella medesima zona e malessere generale. Tornata a casa ho cominciato ad avere brividi di freddo e provando la temperatura il risultato è stato che avevo 38.5 di febbre. Il giorno seguente mi è rimasto un forte mal di testa, nessun dolore e febbre a 37 che poi è tornata entro sera nella norma. È possibile sia stata una colica renale? In caso dovrei fare qualche esame specifico? La febbre e il dolore possono essere correlati o è stato un caso?
Devo dire che purtroppo sarà un anno che soffro di cistite anche se asintomatica.. a parte forte odore delle urine. Dopo svariate cure antibiotiche si è sempre ripresentata. In gravidanza mi era poi passata, ritornandomi dopo il parto. Ora mio figlio ha 2 anni ma allattandolo ho preferito evitare antibiotici e soprattutto mi sono arresa al fatto che non riuscirò mai a liberarmi di questa benedetta cistite.
Grazie a chi mi risponderà!
Federica

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Lei ci riferisce un dolore a livello “dei reni”, quindi presumiamo che fosse bilaterale. La colica renale tipica da ipotetico passaggio di piccolo calcolo o sabbia colpisce tipicamente un lato solo. Invece una infiammazione acuta può causare un rigonfiamento (edema) del pavimento della vescica, che ostruisce entrambi gli sbocchi degli ureteri (meàti), distanti solo 1-2 cm fra loro. Questo avviene in effetti piuttosto raramente, comunque è abbastanza coerente con questa sua condizione di cistite recidivante, urine maleodoranti, eccetera. Anche la rapida comparsa di febbre tenderebbe a confermare che le cose siano andate in questo modo. Le raccomanderemmo comunque di non sottovalutare, ne parli con il suo medico per considerare la necessità di una visita specialistica urologica. Nel frattempo, sarà comunque utile bere molta acqua e fare in mdo di averef una funzione intestinale regolare,
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 430XXX

Buonasera,
sono stata dal mio medico che mi ha prescritto degli esami delle urine.
Volevo condividere i risultati per avere un parere!
ESAME FISICO:
Aspetto: opalescente
Colore: giallo paglierino
pH: 7
Densità relativa: 1,022
ESAME CHIMICO:
Glucosio 0
Albumina 0,0
Emoglobina 0,03
Corpi chetonici 0,0
Bilirubina 0,0
Urobilinogeno 0,2
Nitriti : presenti
Esterasi leucocitaria : +
ANALISI DEL SEDIMENTO URINARIO:
Emazie 16
Leucociti 28
Cellule epiteliali squamose 55
Batteri : presenti

URINOCOLTURA
Carica batterica >100 000
Identificazione : Escherichia coli

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Una evidente infezione urinaria da batteri intestinali comuni. Considerata l'elevata densità delle urine (1022) prima di prendere qualsiasi altro provvedimento, le consiglieremmo di aumentare notevolmente l'assunzione di liquidi. A meno ovviamente che vi sia febbre.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 430XXX

Volevo ringraziarla tanto per la disponibilità e farle sapere che il medico mi ha prescritto agumentin, di cui ho già finito la cura! Ora incrocio le dita sperando non si ripresenti più la cistite. Colgo anche l'occasione per augurare un felice Natale.
Buona giornata
Federica

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Sulla prescrizione di antibiotici, om ben noto a chi ci segue in questa sede, noi abbiamo le nostre convinzioni indirizzate ad una massima parsimonia. Comunque, ora l'importante è che il suo problema si sia risolto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing