Utente 547XXX
Gentili Dottori,
Tre giorni fa ho avuto una colica renale destra per la quale mi sono recato in pronto soccorso. Dopo una flebo di Toradol che ha alleviato il dolore lancinante sono stato sottoposto ad ecografia addominale il cui esito è stato il seguente: "non idronefrosi a sinistra e formazione litisiaca uretrale terminale di circa 3mm". Mi è stata prescritta una cura a base di Medrol, Urorec, Ciproxin e Tachipirina. Ora a distanza di tre giorni la situazione che sembrava normalizzarsi dopo il primo giorno è ora nuovamente peggiorata: accuso ancora forti dolori al fianco destro che si irradiano nella parte anteriore dell'addome, il tutto accompagnato da febbre (ieri sera 38 , questa mattina 37.5 ). Assumendo Tachipirina 1000 il dolore si calma per poi riprendere dopo alcune ore. Sto controllando le urine ma non mi sembra di aver espulso il calcolo. Non ho dolori nella minzione e le urine sono chiare. Bevo almeno 1.5lt di acqua come prescritto al PS. Cosa mi suggerite di fare? Cordialità

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La comparsa di febbre, nonostante la terapia antibiotca in corso e la ripresa dei disturbi dovuti quasi certamente alla persistente presenza del calcolo (nonostante le piccole dimensioni) impongono certamente una rivalutazione specialistica appena possibile, anche tramite Pronto Soccorso. E' infatti necessario valutare se si possa continuare con una strategia d'attesa, ovvero la situazione vada comunque risolta operativamente (ureteroscopia operativa, inserimento di stent uretereale).
Le consigliamo la lettura di questo nostro articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1194-coliche-renali-trattare-i-sintomi-o-risolvere-il-problema.html
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 547XXX

Buongiorno Dottore, la ringrazio per il suo consiglio che ho prontamente seguito. Mi sono recato in Pronto Soccorso dove mi hanno poi ricoverato e successivamente operato inserendomi come dal lei anticipato uno stent uretereale. Ora sono stato dimesso e sono a casa anche se confesso che lo stent mi da un pò fastidio e soprattutto mi fa venire un dolore al fianco quando orino (in miglioramento rispetto a ieri). Mi hanno detto che dovrò tenerlo per almeno tre settimane e poi mi verrà rimosso. Il fastidio ed il dolore al fianco durante la minzione ci saranno per tutto il periodo o andranno ad attenuarsi col passare dei giorni?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il dolore è dovuto al reflusso verso il rene attraverso lo stent di una minima quantità di urina durante la minzione. In genere a questa situazione ci si abitua gradualmente, è opportuno non trattenere mai lo stimolo più di tanto, in modo da non avere mai molta urina in vescica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 547XXX

Buonasera dottore, sono ormai tre settimane che porto lo stent ureterale e sono in attesa della chiamata dell’ospedale per la sua rimozione. Va tutto bene salvo un fastidio alla punta del pene che spesso mi prende, sia a riposo, sia quando orino, soprattutto verso la fine quando svuoto la vescica. Non è un vero e proprio male ma pur essendo sopportabile e’ comunque persistente. Non prendo alcun farmaco e bevo molta acqua come mi è stato prescritto. Devo fare qualcosa o aspetto l’intervento? Grazie e buona serata

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I disturbi sono assolutamente tipici per la presenza dello stent. Ausichiamo che le venga rimosso appena possibile.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing