Utente 227XXX
Salve, ho 23 anni e da quando ne avevo 18 soffro di emorroidi. All'inizio erano asintomatiche poi col passare degli anni sono subentrati i sintomi (gonfiore, dolore, sanguinamento durante l'estate, prurito ecc...), ora ogni volta che vado in bagno devo riposizionarle manualmente sennò restano fuori. Le emorroidi così come il colon irritabile sono presenti in molti esponenti della mia famiglia materna.

Sono andato a farmi visitare e cito testualmente il referto: "normotono sfinterale, all'anoscopia si rilevano emorroidi interne di II grado con discreta congestione della mucosa più evidente a carico del pacchetto posteriore destro di III grado".

Il proctologo che mi ha visitato mi ha detto che dipende da me se operarmi o meno. Io opterei per l'intervento ma vorrei chiedere qui qualche parere prima di decidere. Specifico che il chirurgo da quel che ho capito avrebbe intenzione di asportarmi tutto il plesso (anche se ad oggi mi esce solo una pallina), in quanto mi ha assicurato che così facendo non potranno mai più esserci recidive.

Vorrei anche sapere, se possibile, quale potrebbe essere il decorso post operatorio e quali rischi potrebbero esserci nel fare un simile intervento (molto mi hanno parlato di incontinenza).


Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se ha un prolasso riducibile sono di III grado nel qual caso se sintomatiche l' intervento è indicato, efficace ed il decorso postoperatorio poco impegnativo .Non rischia incontinenza. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 227XXX

Grazie per la sua tempestiva risposta Dottore. Ho già preso appuntamento col chirurgo che dovrà operarmi per comunicargli il mio assenso al futuro intervento.