Utente 474XXX
Buon pomeriggio,

Venerdi 5.4 ho effettuato intervento di emorroidectomia sec. Milligan morgan. L'intervento è andato bene. Io però sono piena di domande, posto che il chirurgo che mi ha seguita e messa in lista per l'intervento non ha potuto poi eseguirlo personalmente, il chirugo che mi ha operata l'ho visto solo in sala operatoria per i 20 min di intervento. Il giorno dopo prima di dimettermi lo specializzando che ha seguito l'intervento mi ha detto che avevano tolto due gavoccioli,(avevo emorroidi di II grado piu marische posteriore e anteriore) mi ha controllata e ha visto che si era formato un edema, (cosa normale a detta sua), non mi ha dato altre informazioni e sulla lettera di dimissioni non c'è scritto nulla se non "emorroidectomia sec. Milligan morgan". Ora vorrei sapere, io al tatto sento tre palline che immagino siano l'edema di cui mi parlava il dottore, (e mi pare siano simili alle marische che vevo prima solo molto dure e dolenti)mediamente è possibile dire quanto tempo ci vuole per il riassorbimento? Non mi è stato dato nessun farmaco per aiutare il riassorbimento, invece quando durante il terzo ciclo di legature mi era venuto un edema (interno) mi era stato dato il cortisone.. non aiuterebbe anche in questo caso? Inoltre mi ha prescritto toradol pastiglie 10mg, che me lo lasci dire, durante il giorno puo funzionare (anche se non tiro le 8 ore) ma dopo l'evacuazione non aiuta molto (questa mattina ho sofferto dolori atroci per almeno un'ora) altra domanda, quando dovrebbe diminuire il dolore dopo le evacuazioni? E soprattutto non esiste un antidolorifico piu efficace per queste situazioni? Domani ovviamente sentirò il mio medico di base, però volevo ricevere qualche consiglio da un medico specializzato, visto che il primo controllo sarà giovedi p.v. grazie molte

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Un mesetto per guarire, il dolore andra' in decrescendo, se non ben controllato la terapia antalgica va modificata. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Grazie dott. Favara, domani chiederò al mio medico di base una terapia piu adeguata. Per quanto riguarda l'edema invece? Il cortisone potrebbe abbreviare i tempi di riassorbimento? Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Io non lo uso in genere
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 474XXX

Ok, grazie.

[#5] dopo  
Utente 474XXX

Buongiorno dott. Favara, torno a disturbarla per farle alcune domande. Ho fatto la visita di controllo post operatoria la settimana scorsa, il dott. Dice che procede tutto bene, che le marische che non hanno tolto è perchè non erano legate alle emorroidi rimosse, e quindi per non fare una cicatrice di tutta la circonferenza le hanno lasciate li per evitare la stenosi. Ora mi chiedo in che senso per evitare la stenosi? Quando avevo parlato col primo chirurgo che doveva operarmi mi aveva detto che le avremmo tolte...
Poi volevo chiederle, una volta ultimata la guarigione pensa che potrei andare alle terme? Mi ero privata di andarci nell'ultimo anno per via della situazione, ma ora crede che sarebbe possibile andare? (Ovviamemte non tutti i giorno, era una cosa che facevo ogni tanto)
Ultima domanda, nonostante beva almeno 2 litri di acqua al giorno e segua una dieta ricca di fibre faccio una fatica immane ad andare in bagno, devo spingere moltissimo, sto anche usando una bustina di movicol per aiutarmi, ma non sembra essere molto di aiuto. Cosa posso fare per ammorbidire le feci e soprattutto per andare senza dover spingere coso tanto (non voglio esagerare ma mi sembra di dover spingere come quando partorivo!!)
Grazie mille.

[#6]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Penso possa andare alle terme e correggere la stipsi magari con perette. Per il resto deve far riferimento a chi l' ha operata. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#7] dopo  
Utente 474XXX

Quindi posso farle nonostante le ferite? Credevo non si potesse. Grazie molte.

[#8]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Una volta ultimata la guarigione
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#9] dopo  
Utente 474XXX

Buongiorno dott. Favara,
Volevo dirle che infine con l'utilizzo del movicol la stipsi è migliorata, ora però ho un nuovo problema, da ieri ho un rigonfiamento rosso esterno ad ore 3 che è piu o meno in corrispondenza della ferita di una.delle due emorroidi che mi hanno tolto. Ovviamente sono terrorrizzata dall'idea che possa essere un ascesso.. come posso fare a riconoscerlo? Non mi fa particolarmente male, quando mi lavo però brucia.. Il chirurgo non è reperibile per ferie e non vorrei andare in pronto soccorso "per nulla". Pensa che il mio medico di base potrebbe capire cos'è? Grazie molte

[#10]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo, potrebbe.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it