Utente 550XXX
Buonasera. Da gennaio soffro a causa di una ragade anale (dalla rettoscopia di ieri pare ce ne sia solo una) e di emorroidi trombizzate (che pare siano risolte). Come avere aghi nell'ano. Minzioni continue. Un incubo. Fino a marzo mi sono curata con arvenum e antronil (ho avuto due gravidanze e le rare volte che mi si presentava il problema in passato lo risolvevo con questa terapia). Questa volta invece non ha funzionato. Ogni mattina dopo aver defecato dolori atroci per sopportare i quali prendevo una compressa di brufen.non sapevo ancora del trombo.
A marzo sono stata dal gastroenterologo che mi ha diagnosticato una ragade ed emorroidi trombizzate e mi ha dato treparin,triade h, antronil, pantorc e toradol all'occorrenza. Sebbene il trombo si sia riassorbito e le emorroidi si siano sgonfiate il dolore non è mai scomparso e ad ogni ciclo mestruale inizia l'incubo. Quindi nuovo ciclo di triade h, supposte di asacol, antronil, pantorc e aulin x 5 gg. Poi emorsan. Nessun miglioramento.
Ieri ho fatto rettoscopia (sedata). L'esito è riferito unicamente alla ragade nella zona posteriore, nonostante dopo la defecazione io senta un dolore fortissimo a partire dalla base delle emorroidi esterne ( che ho lateramente ed alla base sono durissime e doloranti ...sarà lo sfintere?) fin dentro il retto ed il gluteo.
La terapia post rettoscopia: proctosedyl, dilatan, topster. Sono al primo giorno di terapia quindi magari è prematuro esprimermi, ma dopo il dilatan ed il proctosedyl non posso stare in piedi dal bruciore. Premetto che da marzo circa mangio solo pasta, verdure, yogurt, orzo, pane integrale e bevo tanto.
Domande:1) il dott mi ha detto che posso prendere toradol. Ma poiché mi stordisce parecchio, chiedo, x quanti giorni si può prendere?
2)la parte dura alla base delle emorroidi è presumibile che sia lo sfintere contratto? 3)esiste un antidolorifico meno pesante dei fans ma ugualmente efficace?
4)possibile che dalla rettoscopia non sia emerso nulla relativamente alla parte laterale dove ho effettivamente il dolore?
5) il dott ha detto che durante la retto mi ha appiattito la ragade, che significa?
6) l'inizio di tutto ha coinciso con il passaggio alla sigaretta elettronica iqos. Significhera' qualcosa?
7) spesso mi sanguina la narice sinistra ( anche questo capita da pochi mesi)
8) l'intervento chirurgico risolverebbe tutto?
Scusate se sono stata prolissa ma pur avendo piena fiducia nel mio medico ho bisogno di un altro parere . Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se la diagnosi è corretta e la terapia in atto non è efficace si puo' risolvere chirurgicamente.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 550XXX

Grazie, stamattina dopo il dilatan e senza aver defecato ho avuto una crisi dolorosa insostenibile e ho dovuto prendere toradol...che solitamente cerco di evitare. Perché la terapia si possa guidicare corretta dovrebbe attenuare i dolori provocati sia dalla ragade che dall'infiammazione delle emorroidi?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si certo, ma se ha male credo vada rivisitata
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 550XXX

Salve.
Dopo la prima settimana di terapia oggi sto un pochino meglio (sopporto i dolori post defecazione distendendomi l'intera giornata e senza assumere brufen per intenderci). Nella terapia che sto facendo c'è il pantorc 40, brufen x 5gg, proctosedyl, topster e dilatan x 15 gg, inoltre sto assumendo psillogel per ammorbidire le feci.
Siccome non sto più prendendo brufen perché sono trascorsi i 5 gg ho il dubbio che il pantorc non occorra più. È così? Non vorrei prendere farmaci inutilmente.
Vorrei inoltre chiedere, siccome dopo una settimana non riesco a passare alla misura successiva del dilatan, devo "forzare" o devo continuare con la misura piccola (18)?
Grazie

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Le prescrizioni sono compito del collega che la segue personalmente. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it