Utente 552XXX
Buongiorno a tutti dottori. Cercherò di riassumere in poche righe quello che mi succede. Ogni mattina vado in bagno con feci molli, spesso sempre al mattino appena sveglio un po' di flatuenza, niente di eccessivo. Dopo essere andato il bagno sto tutto il giorno bene. Non ho dolori, disturbi e nient'altro. Non è Avacuo mai di notte. Se ricapita alcune volte di dover andare in bagno una seconda volta la sera le feci risultano formate. Ho 26 anni, 4 volte a settimana pratico attività sportiva. Mangio bene, tranne concedermi qualche sfizio nel weekend, weekend tra l altro dove le mie feci sono sempre perfette e formate, stranamente nel relax del weekend non ho mai avuto questo problema di feci molli. Mangio pasta a pranzo e verdure, un po' di frutta e la sera un secondo piatto, carne o pesce e verdura, seguita da un po' di frutta. Diciamo che mi sono abituato a mangiare bene seguito da una nutrizionista. Cerco di mangiare tante fibre per avere le feci morbide in quanto soffro di un problema emorroidario, e da quando le mie feci sono morbide non ho più avuto problemi di sanguinamenti da emorroidi. Ma adesso mi sembra che le mie feci siano troppo molli, può essere normale? O è più probabile intestino irritabile visto che sono parecchio ansioso? La cosa che se vado una seconda volta le feci sono formate e idem nel weekend non la capisco. Forse sta tutto nell ansia e stress da lavoro? (vado a lavoro con poca voglia)
Grazie mille e scusate se mi sono dilungato, la mia preoccupazione mi fa essere sempre attento a controllare le feci ogni volta che vado in bagnk e alla mia età mi rendo conto che non sia normale questo comportamento, ma la paura è forte. A presto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La lunghezza della sua descrizione è tipica dell'ansioso.
Direi che anche a distanza ci si può sbilanciare: direi intestino irritabile.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 552XXX

Buona sera dottore e grazie mille per la velocissima risposta. È quello che avevo ipotizzato anche io leggendo praticamente tutti i consulti simili su questo sito. Le volevo chiedere giusto un paio di cose approfittando della sua gentilezza, secondo lei è per questo che il weekend i sintomi scompaiono? Perché sono più rilassato e di conseguenza sto meglio anche a livello intestinale? Dato che la cosa non mi crea alcun problema, non incide sulla qualità della mia vita, posso tranquillamente aspettare che passi questo forte periodo ansioso senza dover andare a cercare cure per questo? Ultima domanda, posso lasciare la mia dieta invariata o mi consiglia di limitare l'uso di frutta e verdure? Grazie di nuovo buona serata dottore.

[#3] dopo  
Utente 552XXX

Buona sera dott. Bacosi le scrivo per aggiornarla sulla mia situazione. Il prolasso muco emorroidario mi da meno problemi di prima in quanto i sanguinamenti si sono molto ridotti e il proctologo che mi ha in cura non ritiene siano sintomi importanti da farmi sottoporre ad un intervento per adesso.
Per quanto riguarda le mie defecazioni, per tutto il mese di agosto che sono stato in ferie ho cambiato alimentazione, e per quanto più sbagliata era, perchè ho mangiato pochissime verdure, sono stato in realtà benissimo. Non ho avuto alcun problema di feci molli per tutto il mese di agosto, sono sempre stato regolare una volta al giorno, ma le feci erano sempre ben formate. Non so se è stato dovuto al cambio alimentazione o al fatto che non avevo pensieri di stress e di ansia.
Da settembre però che sono tornato a fare l'alimentazione "corretta" evitando cibi grassi e mangiando più verdura, oltre al fatto che non sono più in ferie quindi non sono più nella fase di relax, alterno giorni di feci ben formate a giorni di feci molli, questo magari capita un giorno ogni due settimane o al massimo una volta alla settimana. Rispetto a prima che avveniva tutti i giorni. Volevo anche sottolineare che non ho mai avuto episodi di sangue quando le feci non sono formate, ciò invece a volte succede quando le feci sono più dure da espellere. Questo mi rincuora anche perchè non ho mai visto muco nelle feci non formate quindi volevo chiederle se posso stare tranquillo riguardo le malattie infiammatorie croniche intestinali. Lei pensa sempre ad un colon irritabile? Ieri sera mia mamma si è sentita male e credo che le feci molli di oggi siano state anche causate dall'ansia e la preoccupazione che ho provato ieri sera. Non riesco a capire inoltre se una sola defecazione con feci semiliquide o molli nell'arco di una giornata può essere sempre definita diarrea o no, e se il fatto che alcuni giorni le feci sono più dure di altri si può parlare di stitichezza. Perchè in questo caso avrei un'alternanza stipsi diarrea che mi fa già andare in panico per tutto quello che ho letto, correlato al fatto che a volte ho sanguinamenti penso al tumore del retto, e la cosa mi spaventa molto. Ho trovato un mio vecchio consulto scritto nel 2013 e già allora avevo qualche problema di feci molli, quindi penso che questa cosa ce l'ho da sempre, ma che non gli avevo mai dato tutto questo peso fino ad oggi che sono invece molto preoccupato e spaventato da quello che si legge su internet relativamente ai sintomi di malattie più o meno gravi. Grazie per il tempo che mi dedicherà e una buona serata.

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei deve farsi aiutare da un bravo psicologo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente 552XXX

Questo lo so Dottore, infatti vorrei tornare a fare di nuovo la tbs che mi aveva aiutato molto, mi rendo conto che la mia ansia giochi un ruolo importante. Però ci sono dei sintomi e volevo soltanto capire se possono essere sintomi funzionali, dettati dallo stato ansioso o dall'alimentazione, oppure se fosse meglio indagare più a fondo. Non ho mai fatto una colonscopia. Mi può soltanto dire se lei reputa che i miei sintomi siano imputabili ad un semplice colon irritabile più emorroidi, oppure possono far pensare anche ad altro? La ringrazio in anticipo per la pazienza.

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Rilegga la mia prima risposta.
La sua ansia la sta accecando!!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente 552XXX

Ne sono al corrente Dottore, la mia ansia non mi fa vivere bene da un pò.
Si è alimentata a dismisura quando ho letto di alcuni ragazzi che con il solo sintomo del sanguinamento hanno scoperto di avere una R.C.U. senza altri sintomi annessi. Per quello le chiedevo se fosse il caso di fare ulteriori indagini, ma da quello che capisco dalle sue risposte non credo siano importanti. Sono io che do troppo peso ad ogni minimo segnale che il mio corpo mi manda a questo punto, io la ringrazio infinitamente per il tempo dedicatomi e mi scuso se sono stato troppo insistente.