Utente 553XXX
Salve a tutti i medici

intanto vi ringrazio per questa pagina, è molto utile leggere anche i consulti degli utenti che fanno domande e che spesso hanno sintomi simili. Ottimo soprattutto per noi italiani che spesso siamo all'estero e ci piace sentire il parere di un medico nostrano.
La mia domanda è l'annosa questione delle feci nastriformi : ieri leggevo uno studio americano che diceva che sono un sintomo sostanzialmente non riconducibile al cancro del colon, ve lo riporto nel caso vi interessi :

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18683051

Comunque la mia domanda è schietta. Siccome da qualche tempo ormai, visto che a un collega è stato diagnosticato un tumore al colon (ora l'hanno operato e a quanto pare sta bene, è al quarto anno), sono molto più attento alle mie feci e sì, a volte mi capita di fare feci a volte a pezzi piccoli, a volte lunghe ma sottili (negli states le chiamano ribbon, come le costole), altre volte più normali ovviamente, mi devo preoccupare o no?

Mi piacerebbe, se possibile, una risposta esauriente che credo sarebbe di interesse per tutti.

Vi ringrazio infinitamente per il vostro servizio, Roberto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Feci nastriformi o "a matita" (lunghe e sottili) possono essere segno di tumori del colon/retto ma possono anche essere emesse in situazioni differenti molto meno gravi.
E' buona norma, quindi, in caso di cambio di morfologia delle feci farsi controllare da un gastroenterologo per individuare il motivo di tale alterazione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 553XXX

Salve dottore e grazie.

Potrei sapere a quali situazioni meno gravi si riferisce? Ad esempio, al colon irritabile?

Se ho ben capito, le feci si fanno lunghe e sottili perché un tumore occlude il colon, giusto? Però in dato caso, non dovrebbero sempre essere così? Nel mio caso lo sono a giorni, altre volte hanno diametro più "normale".

Ho comunque dimenticato di dire che mi ha visto un gastroenterologo (palpazione addominale ed ecografia intestinali), il quale non ha trovato nulla di preoccupante ed ha pensato a un possibile colon irritabile.

Grazie

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si il colon irritabile può essere una di queste condizioni.
Non vado oltre perchè non è il luogo per fare un trattato di gastroenterologia e per non uscire dalle linee guida del sito!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 553XXX

Ok dottore, grazie.

Crede che una visita generale gastroenterologica ed il fatto che, nel mio caso, non sia un fenomeno continuo ma che va e viene, possa farmi dormire sonni tranquilli senza pensare a brutti mali?

Grazie

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
ovviamente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia