Utente 484XXX
Da ormai lunghissimo tempo mi capita molto spesso di soffrire di forti pruriti nella zona anale e molto spesso grattarmi diventa più forte di me, in quanto è l’unico modo di trarre del sollievo.
Capita spesso che mi gratti anche per lungo tempo.
So che non dovrei farlo in quanto spesso e volentieri irrito la pelle delicata della zona e me ne rendo conto dal fatto che poi anche un semplice bidet può provocarmi dolori lievi che derivano dall’infiammazione della zona.
Di recente mi sono reso conto di avere la zona spesso umida.
Non ci sono tracce nè di feci nè di sangue, ma mi sembra abbastanza evidente di avere un liquido trasparente e inodore.
Un esempio specifico può risalire ad oggi stesso.
Mi sono grattato per necessità, dopo di che ho avuto un eiaculazione.
Più tardi, mi sono reso conto di avere una macchia piuttosto estesa sulle mutande, ancora una volta senza colore, come fosse acqua.
Concide con la zona in cui mi sono grattato.
Che cosa può essere esattamente questa situazione?
E merita controlli clinici più specifici?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il prurito potrebbe essere dovuto alle secrezioni anali che irritano la cute.
La mucosa rettale produce normalmente del "liquido", ma questo non esce se non in occasione della defecazione; secrezioni anali, di questo "liquido", si verificano quando a livello anale si sono create delle alterazioni del margine anale per problemi emorroidari, per ragadi o altro.
Utile una visita proctologica.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Dottore grazie, le specifico che tendo a sentire questo liquido o questo fastidio la sera prima di andare a letto, a volte appena sveglio, più di frequente dopo l’eiaculazione. Dopo la defecazione quasi mai, anche perché vado piuttosto bene in quanto a consistenza delle feci e frequenza, oltre ad usare un sapone ultra delicato specifico per zona intima. Ho avuto le emorroidi solo una volta in vita mia.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"Dopo la defecazione quasi mai, anche perché vado piuttosto bene in quanto a consistenza delle feci"

Infatti dopo la defecazione lei si pulisce, è tra una defecazione e l'altra che questo fuoriesce, ristagna e crea fastidi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 484XXX

Ah bene, non avevo pienamente afferrato questo concetto. La ringrazio dottore. Quindi è suo parere che la visita proctologica resti consigliata o tanto vale star sereno e convivere con la cosa? Arrivederla.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Con la visita colonproctologica chiarirà!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com