Utente
Da circa un anno noto chiazze e/o puntini rosse/i (più o meno accesi) in seguito alla masturbazione; il rossore aumenta proporzionalmente alla frequenza e durata e intesità della masturbazione; questo potrebbe essersi verificato anche in passato ma non ho mai posto molta attenzione in precedenza, siccome comunque non sento né bruciore né prurito né ho problemi di minzione

Normalmente al mattino il glande è più roseo e diventa sempre più roseo fintanto che mi astengo dalla masturbazione; una volta che riprendo comincia ad arrossarsi di nuovo progressivamente

Guardando in internet onestamente faccio fatica a distinguere ad occhio rossore dovuto a sfregamento e balanite

[#1]  
Dr.ssa Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente

una macchia rossa sul glande può significare diverse condizioni patologiche o parafisiologiche; la diagnosi spetta sempre a noi venereologi.
Ad oggi è possibile ricorrere anche alla peniscopia digitale per avere un quadro chiaro della situazione anche in occasione di situazioni più sfumate

per info: www.peniscopia.it

carissimi saluti
Drssa Suetti
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it